rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica Manoppello

Sopralluogo della consigliera Marini al canile di Manoppello: "Portare lì i randagi di Penne"

L'esponente di Penne Ribelle si è recata nella struttura per valutare il momentaneo ricovero dei cani randagi lì, "in attesa di poter realizzare direttamente nella nostra città un canile adeguato alle nostre esigenze"

Sonia Marini, consigliera comunale di Penne Ribelle, ha effettuato un sopralluogo al canile di Manoppello per valutare il momentaneo ricovero dei cani randagi in quella struttura, "in attesa di poter realizzare direttamente nella nostra città un canile adeguato alle nostre esigenze". Marini spiega infatti che "il fenomeno del randagismo riguarda molto da vicino Penne, anche se, grazie al lavoro assiduo delle volontarie, sembra un problema di poco rilievo. Purtroppo non è così".

Marini, che a Manoppello era accompagnata dalla volontaria Anna Bonanni, ha voluto fare questa “visita preventiva” in vista del suo odierno appuntamento con il sindaco di Penne Gilberto Petrucci, al quale sottoporrà quanto ha potuto verificare personalmente: "Dal sopralluogo - afferma - ho riscontrato l’assoluta idoneità della struttura per lo stallo dei cani randagi pennesi in attesa di adozione. Ho potuto valutare che il costo di mantenimento dei cani è ragionevole e accessibile, e che il personale volontario è attento e sensibile agli animali. Inoltre la struttura di Manoppello è dotata di un'ampia area di sgambettamento, i box sono puliti e ordinati, e gode anche della presenza di un educatore cinofilo qualificato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopralluogo della consigliera Marini al canile di Manoppello: "Portare lì i randagi di Penne"

IlPescara è in caricamento