Sopralluogo delle commissioni comunali nel nuovo pronto soccorso: "Sarà pronto per l'inizio di febbraio" [FOTO]

Sopralluogo questa mattina della commissione lavori pubblici e della commissione mobilità per fare il punto della situazione sull'avanzamento del cantiere

Sarà completato per l'inizio di febbraio 2021 il cantiere per la realizzazione del nuovo pronto soccorso dell'ospedale di Pescara. una struttura all'avanguardia di 2.200 metri quadrati complessivi, che avrà all'interno decine di ambulatori per l'osservazione di breve intensità per i pazienti di codice verde e giallo, un obi dedicato alla pediatria, una shock room per i pazienti di traumatologia e codici rossi.

Lo hanno fatto sapere i presidenti delle commissioni comunali mobilità e lavori pubblici Foschi e Pastore che hanno eseguito questa mattina un sopralluogo sul posto. Saranno a disposizione anche una tac e un'ala radiologica esclusive, con corridoi che impediranno qualsiasi contatto fra i pazienti codiv e quello non codiv, che avranno stanze di'isolamento dedicate.

L’ostacolo più importante è stata la presenza di un cavidotto MT che ha impedito per mesi alle ruspe di operare, il prossimo 27 novembre quello stesso cavidotto verrà realizzato ex novo in strada, lungo via Fonte Romana, e infatti la comunicazione ha bloccato momentaneamente il cantiere comunale che prevedeva il rifacimento della strada, che comunque effettueremo una volta che sarà completato il nuovo cavidotto.

Come ha illustrato l’ingegner Busichi il cantiere ha subito alcune modifiche, aggiustamenti e aggiornamenti alla luce della pandemia in corso, perché il primo progetto originario è nato prima dell’emergenza Covid; oggi quel virus è una realtà con cui dobbiamo inevitabilmente convivere, almeno per ora, e dunque è necessario anche gestirlo in termini di accoglienza sanitaria all’interno del Pronto soccorso prevedendo percorsi diversi anche per i malati.

Potranno arrivare contemporaneamente quattro ambulanze, a fronte delle due permesse oggi, con procedure standardizzate per il covid che prevedono un ala pre triage dove stabilire se si tratta di un sospetto caso di contagio o meno, e a seconda dell'esito sarà dirottato nell'ala di riferimento seguendo un percorso diagnostico rapido ed efficace.

E nel frattempo è partito un secondo appalto per la fornitura di attrezzature di ultima generazione, oltre agli arredi non compresi nell’appalto generale di 4milioni e mezzo. Le previsioni ci dicono che per fine gennaio il nuovo Pronto soccorso dovrebbe essere pronto per entrare in funzione e subentrare a quello attualmente in uso; per fine febbraio dovrebbero invece essere pronte anche le stanze di isolamento per pazienti Covid all’interno dell’ex Ufficio anagrafe comunale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento