rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Soppressione terza edizione dei Tgr, Di Giuseppantonio (Udc): "Si darebbe meno voce alle comunità locali"

Il segretario regionale chiederà l’intervento dei parlamentari dell'Udc affinché il governo "faccia in modo che i vertici Rai rivedano la loro decisione e che non vi sia nessun taglio all’informazione sui territori"

Il segretario Regionale dell’Udc Enrico Di Giuseppantonio, che è anche vice presidente del consiglio nazionale Anci, critica l’annuncio della Rai di non mandare più in onda, da gennaio 2022, l’edizione di mezzanotte del Tgr. Per Di Giuseppantonio "la soppressione dei Tgr della terza edizione di RaiTre è dare meno voce alle comunità locali. La tutela del pluralismo informativo è irrinunciabile per la vita democratica. Il ruolo del servizio pubblico deve essere un altro soprattutto quando si garantisce alle persone che vivono in paesi piccoli e grandi d’Abruzzo di avere una vetrina informativa fondamentale. Cancellare dalla programmazione l’edizione della mezzanotte del Tg regionale va esattamente nella direzione opposta, e tutto ciò non è auspicabile". 

Per questa ragione, Di Giuseppantonio chiederà l’intervento dei parlamentari dell'Udc affinché il governo "faccia in modo che i vertici Rai rivedano la loro decisione, che non vi sia nessun taglio all’informazione sui territori che avrebbe, inoltre, ripercussioni occupazionali nelle sedi regionali Rai, che invece andrebbero rafforzate per raccontare al meglio la vita dei territori e delle periferie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soppressione terza edizione dei Tgr, Di Giuseppantonio (Udc): "Si darebbe meno voce alle comunità locali"

IlPescara è in caricamento