menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smog, il PD: "Mal'Aria", Fiorilli: "I fatti ci daranno ragione"

Il gruppo consiliare del PD ha tenuto sabato scorso una conferenza stampa riguardante il problema dello smog in città e delle polveri sottili. "Pescara soffre di mal'aria, servono misure urgenti ed efficati" Fiorilli: "Risponderemo con i fatti e numeri"

Il gruppo consiliare del PD torna sull'argomento dell'inquinamento e delle polveri sottili in città, commentando il dato riguardante il superamento del limite consentito dalla legge nel mese di gennaio.

I consiglieri d'opposizione, in particolare Blasioli, chiedono un diverso approccio ed interventi urgenti ed efficaci all'attuale maggioranza, affinchè si possa arginare il problema dello smog in città, definito "Mal'Aria".

Blasioli ricorda come il limite stabilito dalla legge, per quanto riguarda le giornate annuali consentite per il superamento, sia di 35 giorni, e chiede un intervento deciso che tenga conto dell'intera area metropolitana di Pescara, e non solo del centro della città.

"Per quanto riguarda il Piano Traffico, il centrodestra afferma che occorrerebbe troppo tempo per realizzare un nuovo Piano Traffico, ma dimentica che ne ha uno a disposizione che non revoca, e non assegna un incarico per prepararne uno nuovo. Inoltre, si potrebbe applicare una politica della sosta con un tariffario progressivo per ora" afferma il PD.

Blasioli, inoltre, giudica inefficace ed inutile la chiusura notturna al traffico di alcune vie del centro, ipotesi valutata dall'attuale amministrazione.

"Il centrodestra agisce per provvedimenti spot, come la riapertura della rampa dell'asse attrezzato di Piazza Italia, senza alcuna misura in Piazza della Marina, mentre registriamo una situazione di stallo per quanto riguarda la mobilità ciclabile" proseguono i consigliere d'opposizione.

Alle dichiarazioni del gruppo del PD, ha voluto replicare l'assessore e vicesindaco Fiorilli: "Al Pd risponderemo con i numeri e con i fatti, ed un esempio è la consegna delle aree alla Gtm per la realizzazione del primo tratto di Filovia, un'opera rimasta per troppo tempo bloccata e che potrà dare una soluzione forte ed efficace al problema del traffico e dell'inquinamento nel centro della città".

Fiorilli ha ricordato come lo scorso anno, il 14 maggio si superò il limite delle 35 giornate consentite dalla legge per le polveri sottili, giudicando i provvedimenti delle domeniche ecologiche e delle parziali chiusure al traffico di viale Regina Margherita sostanzialmente inutili: "Va ricordato come il centrodestra abbia dato il via alla progettazione delle due maxi aree di sosta di Piazza Primo Maggio e della Madonnina, per un totale di circa 3000 posti auto. Lavoreremo nell'immediato sulle microzone di traffico, ed intanto avvieremo la realizzazione nuovo Piano Urbano di Traffico, rispondendo alle critiche del PD con i fatti e con i numeri".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento