menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sistema Museale e biglietto unico, M5S: "Dov'è finito il progetto iniziato 14 anni fa?"

I consiglieri Sabatini, Alessandrini e Di Pillo: "I musei rappresentano un patrimonio imprescindibile per la collettività e un'importante risorsa culturale e turistica verso la quale gli Enti locali hanno una responsabilità di tutela e valorizzazione"

"Che fine hanno fatto il sistema museale e l’istituzione del biglietto unico nei musei comunali di Pescara?". E’ questo l’interrogativo che il Movimento 5 Stelle rivolge alla giunta Alessandrini e all’assessore al patrimonio museale, Paola Marchegiani, presentando un’interrogazione che ripercorre decine di atti e delibere risalenti addirittura al 2002 e che vuole fare chiarezza sul perché, ad oggi, non sia attivo tale servizio sul territorio comunale.

IL PROGETTO - Nel 2002 la Provincia di Pescara aveva realizzato un protocollo d'intesa per valorizzare le risorse culturali del territorio attivando un “Sistema Museale” che prevedeva anche la realizzazione del “Biglietto unico” ossia un biglietto in grado di consentire l’accesso a più strutture museali attraverso un prezzo ridotto rispetto a quello che il visitatore pagherebbe acquistando i singoli biglietti separatamente. Nel 2009, a pochissimi giorni dal voto alle amministrative, la giunta comunale con lo stesso assessore Marchegiani, all’epoca delegato alla Cultura e oggi al patrimonio culturale, deliberava di aderire al protocollo di Intesa con la Provincia.

"Nonostante l’entusiasmo pre-elettorale dell’allora giunta PD e dell’assessore Marchegiani, ad oggi non sono visibili i risultati di queste iniziative - dichiarano i consiglieri pentastellati Sabatini, Alessandrini e Di Pillo - Il M5S chiede che questo obiettivo venga portato a termine perché i Musei rappresentano un patrimonio imprescindibile per la collettività e un’importante risorsa culturale e turistica verso la quale gli Enti locali hanno una responsabilità di tutela e valorizzazione. Chiediamo di sapere se e quali iniziative siano state messe in atto negli ultimi due anni dall’attuale amministrazione per attivare lo strumento del biglietto unico; riteniamo, infatti, che questa soluzione sia fondamentale per innescare un circuito virtuoso che, da una parte, concede un beneficio economico a chi vuole fruire del patrimonio museale e, dall’altro, permette di valorizzare le risorse esistenti accrescendo la visibilità dei musei con particolare vantaggio per le strutture meno visitate e che, proprio perché inserite nel pacchetto di offerta con quelle maggiormente attrattive, vedrebbero aumentare la loro visibilità".

IL BIGLIETTO UNICO - Il M5S, nel caso in cui, a seguito della risposta all’interrogazione, si verificasse un’assenza di atti e iniziative da parte dell’amministrazione attuale a portare avanti tali iniziative, ha già pronta una proposta di delibera da sottoporre al consiglio comunale per l’istituzione del Biglietto unico entro 12 mesi e a costi zero. 

"La realizzazione di un sistema integrato e di un biglietto unico può costituire uno strumento di rilancio e di valorizzazione dell’offerta museale della nostra città - concludono i consiglieri di Pescara - Anche in questo campo l’amministrazione PD si rivela inconcludente, balbettante, priva di visione e assolutamente incapace di creare valore per un territorio le cui risorse culturali, turistiche e ambientali negli ultimi due anni sono state sempre meno tutelate e protette. Dall'ambiente alla Cultura lo schema è sempre lo stesso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento