rotate-mobile
Politica Nocciano

Il sindaco di Nocciano decade dal suo incarico, arriva il commissario prefettizio

Alle ore 13:30 circa di oggi la vice sindaco Lorenza Valerio e il consigliere di maggioranza Nino Marchionne, unitamente ai consiglieri di minoranza Aldino Rasetta ed Emilio Palumbo, hanno rassegnato le proprie dimissioni dalle rispettive cariche

Il sindaco di Nocciano, Lorenzo Mucci, è decaduto dal proprio incarico a seguito di alcune dimissioni in massa rassegnate oggi dai consiglieri comunali e dalla vice sindaco Lorenza Valerio.

"Non senza amarezza - scrive Mucci - comunico, anche a nome dei consiglieri di maggioranza Giovanni Savini e Gabriele Cuzzi, che alle ore 13:30 circa di oggi la vice sindaco Lorenza Valerio e il consigliere di maggioranza Nino Marchionne, unitamente ai consiglieri di minoranza Aldino Rasetta ed Emilio Palumbo, hanno rassegnato le proprie dimissioni dalle rispettive cariche con dichiarazione congiunta resa dinanzi a un notaio e depositata dall’ex consigliere di minoranza dimissionario, ex vicesindaco dimissionario, Vincenzo Palumbo. La conseguenza di tale atto è la decadenza immediata dell’attuale consiglio comunale con la successiva nomina di un commissario prefettizio. Registrando con perplessità le ennesime dimissioni dei consiglieri del gruppo di minoranza, non posso non sottolineare la gravità del gesto compiuto dal vice sindaco Lorenza Valerio, che riporta il paese a un clima che sembrava ormai superato. A sei mesi dall’inizio ufficiale della campagna elettorale per le comunali la scelta del vice sindaco Valerio interrompe il cammino dell’amministrazione proprio nel momento in cui si stanno raccogliendo i frutti di un duro lavoro, raggiungendo straordinari successi che forse qualcuno preferisce celare agli occhi dei cittadini".

Il primo cittadino non risparmia ulteriori stoccate al suo ormai ex vice sindaco:

"Appare chiaro, alla luce dei tempi e delle modalità del gesto, che il vice sindaco Lorenza Valerio ha inteso anteporre le proprie ambizioni personali agli interessi dei noccianesi, trovando un’infelice collaborazione e complicità in una minoranza che si è sempre connotata, sin dall’inizio del mandato, per assenteismo, mancanza di proposte costruttive e sguardo sempre rivolto al passato. Ringrazio tutta la cittadinanza per la vicinanza sempre dimostrata e rassicuro tutti che noi continueremo a lavorare per il bene di Nocciano".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Nocciano decade dal suo incarico, arriva il commissario prefettizio

IlPescara è in caricamento