rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Politica

Il sindaco Masci sui primi tre anni alla guida della città: "Tanto lavoro fatto e tanto da fare"

Dalle impreviste difficoltà create dalla pandemia, agli obiettivi centrati come la Bandiera Blu e l'abbattimento del Ferro di Cavallo, dal giorno dell'elezione "La mia vita è cambiata totalmente, sempre con un unico pensiero: Pescara"

"Tre anni fa, il giorno della vittoria. Nella foto il momento in cui ho appreso che i pescaresi mi avevano scelto come sindaco della città. Da allora la mia vita è cambiata totalmente, sempre con un unico pensiero, Pescara". Inizia così il post del sindaco Carlo Masci con cui traccia un bilancio dei primi tre anni del suo mandato.

"Certo, non avrei mai potuto immaginare di dover attraversare un mare così tempestoso, dall'alluvione, all'incendio, alla pandemia, alla guerra, ma non mi sono mai perso d'animo, anche nei giorni più difficili, anche quando ho dovuto prendere decisioni su temi mai trattati da nessuno, qualche volta impopolari ma necessarie, ho affrontato tutte le prove con la forza dell'amore per la città, solo per il bene dei pescaresi - aggiunge -. La Bandiera Blu, il sogno inarrivabile che si è avverato, il centro vaccinale e l'ospedale covid, l'emergenza risolta con il cuore dei volontari, la Città sicura e digitale, ai primi posti in Italia per gli strumenti di controllo, il Ferro di Cavallo, la sfida impossibile che si sta concretizzando, l'area di risulta, l'obiettivo storico da raggiungere e poi tanto, tanto, tanto lavoro, insieme a tutti quelli che si sono impegnati con me per una città più vivibile e più bella". "Abbiamo tracciato la strada e iniziato un cammino - conclude il sindaco -, ma c'è ancora tanto da fare, andiamo avanti con determinazione, passione e tenacia, sempre con il sorriso negli occhi e lo sguardo rivolto al futuro"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci sui primi tre anni alla guida della città: "Tanto lavoro fatto e tanto da fare"

IlPescara è in caricamento