rotate-mobile
Politica

Il sindaco Masci sulla scomparsa del dipendente comunale D'Alleva: "Una grande perdita, umanamente e professionalmente"

Il primo cittadino di Pescara, Carlo Masci, esprime il suo cordoglio per l'improvvisa scomparsa del dipendente comunale Guido D'Alleva

«È stata una giornata drammatica in Comune, è venuto a mancare, mentre era in ufficio, un bravissimo funzionario, l'architetto Guido D'Alleva, serio, competente, brillante, sempre disponibile, una persona innamorata del proprio lavoro, che ha sempre affrontato ogni vicenda amministrativa con il sorriso sulle labbra e con lo spirito propositivo».
Queste le parole del sindaco di Pescara, Carlo Masci, per un lutto che ha profondamente scosso tutti.

D'Alleva aveva 51 anni e ieri mattina, mercoledì 9 novembre, è deceduto in uno dei bagni del municipio dopo essersi sentito male. 

I colleghi, non vedendolo uscire, hanno provato a chiamarlo fino a quando sono stati costretti a sfondare la porta. Poi la tragica scoperta. La salma del 51enne è nell'obitorio dell'ospedale di Pescara ed è stata disposta l'autopsia che verrà eseguita domani per provare a capire che cosa abbia provocato il decesso. 
«Per noi è una grande perdita, umanamente e professionalmente», aggiunge il sindaco Masci, «ci stringiamo, come comunità, attorno alla sua famiglia, al padre Tonino, alla figlia Giulia, alla compagna Chiara, a tutti i suoi parenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci sulla scomparsa del dipendente comunale D'Alleva: "Una grande perdita, umanamente e professionalmente"

IlPescara è in caricamento