rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Il sindaco Masci replica ai sindacati sugli 85 dipendenti che torneranno a lavorare in Comune: "Garantita la massima sicurezza"

Il primo cittadino ha replicato su Facebook alle proteste mosse dai sindacati Fp Cgil e Cisl Fp ed Rsu del Comune in merito al rientro in ufficio per i dipendenti che dovranno gestire la questione dei buoni spesa

Il sindaco di Pescara Carlo Masci replica ai sindacati Fp Cgil e Cisl Fp ed Rsu del Comune che ieri avevano protestato per la decisione dell'amministrazione comunale di far tornare 85 dipendenti comunali a lavorare, a partire da domani lunedì 6 aprile, negli uffici di palazzo di città per l'assistenza ai cittadini riguardante la distribuzione dei buoni spesa.

Il primo cittadino ha commentato sulla pagina Facebook del sindacato ribadendo che i lavoratori saranno messi in condizione di lavorare in massima sicurezza avendo attivato un servizio di call center per dare risposte immediate a tutti coloro che dovranno presentare la domanda per il buono spesa alimentare:

Mi dispiace per questa polemica sindacale, di tutto abbiamo bisogno ora meno che di polemiche. Lavoriamo perfettamente in remoto, ma i dirigenti hanno ritenuto, aggiungo che sono perfettamente d'accordo, che per una operazione speciale come questa occorresse una presenza diretta sui terminali del Comune. La Cisl può stare tranquilla, i lavoratori saranno in sicurezza assoluta, ma oggi i cittadini che non possono fare la spesa hanno la priorità su tutto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci replica ai sindacati sugli 85 dipendenti che torneranno a lavorare in Comune: "Garantita la massima sicurezza"

IlPescara è in caricamento