rotate-mobile
Politica

Il sindaco Masci sull'omicidio: "Troppa angoscia e troppo dolore, sono vicino alle famiglie delle vittime"

Il primo cittadino di Pescara non nasconde il suo dolore per l'efferato delitto consumato in pieno giorno davanti a decine di persone

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, affida a un post su Facebook il suo dolore per l'omicidio e il tentato omicidio di lunedì sera nel bar del Parco all'incrocio tra via Eugenia Ravasco e la strada parco.
Il primo cittadino mostra anche la sua vicinanza ai familiari delle vittime: Walter Albi, l'architetto di 66 anni morto praticamente sul colpo, e l'ex calciatore Luca Cavallito.

«Questa giornata è stata pesante, una di quelle giornate che non vedi l'ora che finiscano», scrive Masci, «troppa angoscia, troppo dolore, troppi vuoti nei pensieri. Penso e sono vicino alle famiglie delle due vittime di questo efferato delitto, penso alla figlia di Walter Alby, una bambina che ha perso il papà a seguito di una violenza inspiegabile, penso alle volte che ho incontrato Walter, sempre pronto a organizzare iniziative sportive e di solidarietà, penso al papà di Luca Cavallito, persona discreta e gentile, che incontro di fronte casa mia quasi ogni giorno con la sua bicicletta. Preghiamo tutti affinché Luca possa salvarsi e continuare a vivere. Non è possibile che nella nostra città, che vive di di socialità e di rapporti umani, accada un episodio che sa di esecuzione mafiosa, di regolamento di conti. Occorre che lo Stato, con i suoi organi centrali e periferici, dia una risposta chiara, immediata e forte ai cittadini, per assicurare alla giustizia l'omicida in tempi brevi, per scoprire le motivazioni di un atto delittuoso le cui modalità sono estranee alla cultura dei pescaresi, per restituire ai cittadini la serenità oggi perduta».

Il sindaco ha un messaggio anche per le polemiche scaturite dopo l'agguato: «Poi ci sono gli stupidi e gli sciacalli, quelli che per motivi ideologici o per ignoranza non perdono occasione per attaccare il sindaco, pure di fronte a un atto delittuoso così efferato, come se Pescara fosse Gotham City e io fossi Batman, come se non si sapesse che la prevenzione e la repressione dei reati dipendono dalle forze dell'ordine, alle quali va tutto il mio sostegno. Gli inquirenti stanno facendo il loro lavoro, lasciamoli fare».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci sull'omicidio: "Troppa angoscia e troppo dolore, sono vicino alle famiglie delle vittime"

IlPescara è in caricamento