rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Il sindaco Masci ribadisce: "Non ci sto a prendermi offese solo perché sto attuando il programma votato dai pescaresi"

Il primo cittadino di Pescara torna a parlare delle offese che dice di ricevere su Facebook dai cittadini contrari ai lavori lungo la strada parco

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, torna a parlare delle offese ricevute su Facebook da parte di coloro che sono contrari ai lavori lungo la strada parco.
Dall'altra parte, diversi cittadini e anche il consigliere comunale di opposizione, Mirko Frattarelli, denunciano di essere stati bloccati dal primo cittadino e dunque di non poter più commentare sotto ai suoi post.

Questo quanto scrive il sindaco Masci: «Io non ci sto a prendermi offese e accuse solo perché sto cercando di attuare il programma che i pescaresi hanno votato. Io non ci sto a prendermi offese e accuse solo perché sto cercando di completare quello che prima di me hanno portato avanti altri quattro sindaci. La città ha bisogno di percorsi dedicati agli autobus elettrici per diminuire la dipendenza dalle centoventimila auto private che la soffocano e l'avvelenano ogni giorno con la loro anidride carbonica. Il mondo va in quella direzione e non ci aspetterà se tarderemo ancora, stiamo facendo l'ultimo chilometro prima del traguardo, vuol dire che aspetteremo lì i prepotenti frenatori che da troppi anni cercano di bloccare lo sviluppo della nostra città».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci ribadisce: "Non ci sto a prendermi offese solo perché sto attuando il programma votato dai pescaresi"

IlPescara è in caricamento