rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Politica Bussi sul tirino

Il sindaco di Bussi sulla sentenza della Cassazione: "Ora Edison deve risarcire il nostro territorio"

Il sindaco di Bussi Salvatore Lagatta interviene dopo la sentenza della Corte che ha respinto il ricorso presentato da Edison attribuendo l'intera responsabilità dell'inquinamento alla società

Soddisfatto il sindaco di Bussi Salvatore Lagatta, in merito alla sentenza della Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso presentato da Edison sulle responsabilità dell'inquinamento del sito, chiudendo di fatto definitivamente una vicenda giudiziaria che va avanti da oltre 10 anni.

"C'è estrema soddisfazione per la sentenza della Cassazione, è ovvio, anche perchè la vicenda si è potuta risolvere grazie alla ricostruzione storica fatta dal mio Comune: questa è una ulteriore buona notizia che si aggiunge al cronoprogramma che un mese fa ha dato il via all'iter per la bonifica del sito.Sentenza chiarissima, che legittima tutte le altre precedenti Edison dovrà pagare la bonifica e rimborsare il territorio, sia del danno ambientale che di immagine, perchè Bussi è l'unica danneggiata. Ora ci aspettiamo che il tribunale dell'Aquila sia il via al procedimento".

Ricordiamo che il pronunciamento della Corte riguarda il ricorso della Edison contro la decisione della provincia di Pescara che nel 2018 l'aveva individuata come responsabile della contaminazione delle discariche dei veleni 2Ae 2B a Bussi come erede di Montedison. Edison era già stata respinta dal Tar Abruzzo e due volte dal Consiglio di Stato. Secondo la società, la questione spettava alla Solvay che era subentrata nella conduzione dello stabilimento chimico di Bussi. Soddisfazione era stata espressa questa mattina anche dal Forum H20 degli ambientalisti abruzzesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Bussi sulla sentenza della Cassazione: "Ora Edison deve risarcire il nostro territorio"

IlPescara è in caricamento