rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Anche i sindaci protestano per gli aumenti sull'A24 e A25

Manifestazione questa mattina a Mandela. Il deputato abruzzese Gianni Melilla: "Un grido di dolore delle zone interne". Sotto accusa il rincaro del 13% dei pedaggi sulle tratte gestite dalla società Strada dei Parchi

I sindaci dell'Abruzzo e del Lazio sono scesi in piazza con la fascia tricolore questa mattina a Mandela (Roma), insieme a pendolari e rappresentanti delle forze economiche e sociali, per protestare contro l'aumento del 13% dei pedaggi sulle autostrade A24 e A25, gestite dalla società Strada dei Parchi.

"È un grido di dolore delle zone montane e interne di Abruzzo e Lazio - ha commentato Gianni Melilla, deputato abruzzese di Liberi e Uguali, presente alla manifestazione - costrette a subire un attacco al diritto alla mobilità, innanzitutto con lo stato di abbandono e degrado del sistema ferroviario e ora con questi aumenti dei pedaggi autostradali che si ripercuoteranno anche sul prezzo del trasporto pubblico su gomma. Nel mio intervento ho assicurato il massimo impegno verso il Ministero dei Trasporti per la revoca di questi aumenti. L'autostrada dei Parchi non può essere una gallina dalle uova d'oro solo per il gestore privato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche i sindaci protestano per gli aumenti sull'A24 e A25

IlPescara è in caricamento