rotate-mobile
Politica

La richiesta dei sindacati a Tua: "Servono nuove assunzioni, non possono essere più rimandate"

I sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti si rivolgono alla Regione e all'azienda di trasporto pubblico per chiedere assunzioni di autisti, macchinisti e capitreno e negli impianti fissi

Servono assunzioni urgenti, non più procrastinabili, nell'azienda di trasporto pubblico Tua. A chiederlo le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti che si rivolgono alla Regione e all'azienda per chiedere un piano immediato di assunzioni al fine di sopperire carenza del personale preposto all'esercizio, agli impianti fissi e alla manutenzione. In particolare, servono le figure di autisti, macchinisti e capitreno e negli impianti fissi, ma anche la trasformazione a full time dei contratto del personale manutentivo nei settori più nevralgici del trasporto pubblico, con particolari criticità nell'area metropolitana Pescara-Chieti ma anche a Lanciano, Sulmona, Giulianova e Teramo.

"Come è noto, spiegano i sindacati, e dopo aver atteso sette anni dall'espletamento dell'ultimo concorso pubblico per la selezione di nuovo personale, nel corso dell'anno sono stati sottoscritti accordi di natura sindacale che hanno permesso di sbloccare e condividere percorsi finalizzati al turn over nonché all'emissione di nuovi bandi di concorso indirizzati sia al personale giovane e da formare mediante i contratti cosiddetti di apprendistato professionalizzante che a lavoratori non più giovani, ma già dotati della necessaria esperienza avendo lavorato in altre imprese di trasporto o anche nella stessa Tua Spa in qualità di personale somministrato e proveniente dalle agenzie interinali".

Secondo i sindacati, Tua nonostante le procedure concorsuali siano arrivate a conclusione, continua a procedere lentamente nell'attingere personale dalle graduatorie di concorso, prediligendo invece il personale interinale:

"Secondo le affermazioni aziendali il mancato ricorso alle assunzioni da concorso di autisti e macchinisti nonché i ritardi nelle trasformazioni a full time del personale manutentivo sarebbe imputabile alla necessità di dover rispettare il piano programma concordato con la Regione Abruzzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La richiesta dei sindacati a Tua: "Servono nuove assunzioni, non possono essere più rimandate"

IlPescara è in caricamento