rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica Silvi marina

A Silvi una nuova sezione sul cinema e audiovisivi nella biblioteca comunale

Presentata la nuova sezione della biblioteca comunale dall'amministrazione Scordella che si trova in via Tevere

Presentata nella sala consiliare del Comune di Silvi la nuova sezione di libri sul cinema e gli audiovisivi “Polvere di Stelle” istituita nella biblioteca comunale di via Tevere nel quartiere Le Dune. Presente l'amministrazione comunale con il sindaco Andrea Scordella, l'assessore Matteo Colatriano, l’amministratore delegato della Lanterna Magica Mercedes Calvisi, la consigliera incaricata alla biblioteca Monica Leonzi, la funzionaria Annapia Amelii e la bibliotecaria Rita Luciani.

Il sindaco Scordella:

"La nostra biblioteca celebra nel migliore dei modi il Maggio dei Libri 2024. Silvi è la città di giovani registi che si sono imposti ad alti livelli internazionali quali Bozzelli e Lupinetti e del noto scenografo realizzatore Paolo Cameli. Qui il cinema è di casa. A tutto questo aggiungiamo che da qualche anno abbiamo intrapreso una proficua collaborazione con il prestigioso Istituto cinematografico “La Lanterna Magica”, seconda cineteca d’Italia dopo quella di Bologna, e il gioco è fatto. Quest’anno i turisti che negli anni scorsi hanno frequentato il biblioparco di via Teveretroveranno un nuovo e moderno servizio e i nostri giovani e anziani avranno la possibilità di accostarsi al cinema e agli audiovisivi, fenomeni culturali che attirano sempre più l’interesse di un pubblico attento e interessato”.

Calvisi ha dichiarato:

“A Silvi sono legata da sempre perché qui la mia famiglia ha casa e perché 15 anni fa questa bella città fu tra le prime e più generose ad aiutare e ospitare gli aquilani colpiti dal tremendo terremoto. Come Istituto Cinematografico abbiamo intrapreso da alcuni anni un rapporto di reciproca e cordiale cooperazione favorita dall’interesse che i cittadini e i turisti, che d’estate vengono numerosi a Silvi, hanno per il cinema. Sono convinta che in futuro questo legame sarà sempre più forte". Colatriano e Leonzi:

“L’amministrazione comunale negli ultimi anni ha dimostrato di avere a cuore la biblioteca comunale alla quale ha dedicato anche importanti risorse. Continueremo su questa strada perché riteniamo che la crescita culturale di una città, il raggiungimento delle libertà di ogni genere, l’organizzazione sociale e lo sviluppo verso forme di vita più elevate e più complesse, possono essere perseguiti solo con la crescita della cultura e delle conoscenze”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Silvi una nuova sezione sul cinema e audiovisivi nella biblioteca comunale

IlPescara è in caricamento