Sfratto alla Croce Rossa: l'opposizione in Provincia chiede un vertice dei presidenti di Gruppo

Il centrodestra ha chiesto una convocazione urgente dei presidenti di Gruppo per chiedere spiegazioni in merito alla decisione del Presidente Di Marco di procedere con lo sfratto alla Croce Rossa

Una riunione d'urgenza dei presidenti di Gruppo, per chiedere di revocare lo sfratto alla Croce Rossa dal palazzo della Provincia. A parlare è il capogruppo delle Forze di Libertà D'Incecco che parla di una decisione inaccettabile ed inconcepibile da parte del presidente Di Marco, con l'esecuzione forzata dello sgombero che dovrebbe avvenire il 17 aprile prossimo.

CROCE ROSSA, ARRIVA LO SFRATTO: E' POLEMICA

"Si tratta di uno sfratto ingiustificato a fronte della dichiarata disponibilità ufficiale del Presidente della Cri Nieddu a saldare tutta la morosità risalente alla precedente governance. Giudichiamo inoltre puerile e sterile il pretesto accampato dal Presidente Di Marco circa la presunta necessità di rientrare in possesso di quei locali per ampliare la sede della Protezione civile: se proprio avesse tale esigenza, ricordiamo al Presidente Di Marco che all’interno del Palazzo provinciale ci sono altre stanze immediatamente disponibili per tale scopo, ex uffici rimasti inutilizzati dopo lo svuotamento di personale dell’Ente e se vuole lo affiancheremo
per sostenerlo in tale ricognizione. In altre parole: non accettiamo lo sfratto della Croce Rossa e siamo pronti alla mobilitazione per difendere un’Associazione meritoria che rappresenta una punta di diamante nel nostro territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per D'Incecco, infine, il presidente Di Marco avrebbe giò dovuto convocare la riunione prima di firmare il provvedimento, accusando la Croce Rossa di una morosità risalente al passato e che già si sta sanando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento