menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospiri sugli sfratti: "Dedichiamo l'operazione ai due morti di Alba Adriatica"

Il capogruppo del Pdl Sospiri ha commentato l'operazione di ieri che ha permesso di sfrattare quattro alloggi popolari occupati abusivamente da rom. "Stiamo mantenendo la promessa ai residenti: Rancitelli tornerà ad essere un posto sicuro. Il pensiero va alle giovani vite spezzate dalla furia di sei rom"

"Dedichiamo questa operazione di sgombero dei primi quattro alloggi popolari occupati abusivamente da famiglie rom, alle due giovani vittime di Alba Adriatica, Emanuele Fadani e Antonio de Meo, le cui vite sono state spezzate dalla furia di sei uomini di etnia rom".

Lorenzo Sospiri, capogruppo del Pdl al Comune, ha voluto commentare l'operazione di ieri mattina riguardante gli sfratti a Rancitelli , dedicando un pensiero alle due vittime degli omicidi avvenuti negli ultimi mesi nella zona di Alba Adriatica.

Sospri ha ricordato come mesi fa il centrodestra promise ai residenti di Rancitelli, di far tornare la sicurezza e legalità nel quartiere, liberandolo dalla piaga degli abusivi e criminali che, giorno e notte, si dedicavano ad attività criminali come lo spaccio di stupefacenti.

  Mascia e Sospiri: a Rancitelli torna la sicurezza e legalità  
"Oggi stiamo mantenendo quella promessa: grazie all'impegno delle Forze dell'Ordine e dei Vigili Urbani, che ringrazio di cuore, siamo riusciti ad avviare non solo le operazioni di sfratto ai danni di chi, illegalmente, occupava case che dovevano essere assegnate ai cittadini onesti, ma abbiamo anche provveduto alla riassegnazione a tempo di record" prosegue Sospiri.

"E' un percorso lungo che è solo all'ìnizio: oltre agli sfratti, infatti, riqualificheremo i quartieri di periferia grazie alle Zone Franche, incentivando l'imprenditoria ed intervenendo con azioni di recupero urbano e sociale" conclude Sospiri.

Il sindaco Luigi Albore Mascia, era invece intervenuto nel corso di una conferenza stampa, per illustrare i primi risultati riguardanti gli sfratti esecutivi eseguiti questa mattina e che proseguiranno nei prossimi giorni.

"Sono pronti più di 100 provvedimenti per liberare alloggi popolari abusivamente occupati, danneggiando di fatto i cittadini onesti che da anni attendono nelle graduatorie. Grazie ad un'operazione coordinata e condivisa fra istituzioni, amministrazione comunale e Forze dell'Ordine, abbiamo eseguito i primi sfratti." ha dichiarato il sindaco.

"Sono stati liberati i primi quattro alloggi, che presto saranno assegnati a chi ne ha pienamente diritto. Restituiremo sicurezza e legalità ai cittadini di tutti i quartieri di Pescara, comprese le zone a rischio" ha proseguito il sindaco.

Alla conferenza stampa erano presenti anche il Questore ed i rappresentanti delle Forze dell'Ordine, che hanno garantito il massimo impegno per contrastare in ogni modo la delinquenza ed il crimine a Rancitelli ed in tutta la città.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento