rotate-mobile
Politica

Vincenzo Serraiocco torna a casa e ringrazia i medici dell'ospedale Covid

Queste le sue parole: “Sono stati quindici giorni complicati e di grande sofferenza psichica e fisica, due settimane molto difficili e per questo voglio dire grazie a tutti gli operatori e allo staff medico e a quello del pronto soccorso”

Vincenzo Serraiocco può finalmente tornare a casa e, con l'occasione, ringrazia i medici e gli operatori sanitari dell'ospedale Covid "per il gran lavoro che da un anno stanno portando avanti con grande umanità e professionalità". Il professionista pescarese, coordinatore cittadino dell’Udc oltre che dirigente nazionale, lascia il nosocomio dopo due settimane di ricovero. Nel suo domicilio dovrà però avere "continua assistenza e ossigeno". Queste le sue parole:

“Sono stati quindici giorni complicati e di grande sofferenza psichica e fisica, due settimane molto difficili e per questo voglio dire grazie a tutti gli operatori capitanati dal dottor Giacomo Zuccarini e allo staff medico e a quello del pronto soccorso con il dottor Manente. Dopo tutto rientro a casa”.

Serraiocco raccomanda a tutti di “rimanere a casa e muoversi il meno possibile se non per lo stretto necessario. In ospedale ho visto e sentito tanta sofferenza da parte di pazienti di tutte le età. Pescara sta vivendo un momento difficile, direi tremendo con pazienti trasferiti ovunque ma sono sicuro che la nostra città saprà reagire anche perché le istituzioni stanno lavorando per garantire alla popolazione le cure migliori e le vaccinazioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vincenzo Serraiocco torna a casa e ringrazia i medici dell'ospedale Covid

IlPescara è in caricamento