Sequestri dirigenti Strada dei Parchi, Acerbo: "Continua il silenzio della politica"

Il segretario di Rifondazione Comunista interviene dopo la notizia del sequestro preventivo, che segue quella di qualche giorno fa sulla richiesta di rinvio a giudizio per i vertici della concessionaria dell'Autostrada dei Parchi

Sulla vicenda relativa a Strada dei Parchi "continua il silenzio della politica", come sottolineato da Maurizio Acerbo. Il segretario di Rifondazione Comunista, infatti, interviene dopo la notizia del sequestro preventivo, che segue quella di qualche giorno fa sulla richiesta di rinvio a giudizio per i vertici della concessionaria dell'Autostrada dei Parchi, e se la prende con la Toto Holding e il suo azionista di maggioranza Carlo Toto:

"Se il centrosinistra regalò a Toto la nostra autostrada, la destra gli consentì pure di fare i lavori in house. E anche in questo caso - non gli è bastato il regalo - secondo i magistrati avrebbero imbrogliato con lavori mai eseguiti, fatti pagare ai cittadini con l'aumento dei pedaggi. Di fronte a questo scandalo alla luce del sole governo, Regione, Province continuano a tacere".

Per l'ex consigliere regionale "le accuse dei magistrati sono pesantissime. Si conferma che la privatizzazione dell'autostrada è stata una gigantesca truffa e rivendichiamo di essere stati l'unico partito contrario". Ma gli esponenti politici, sostiene Acerbo, "non parlano perchè centrosinistra e centrodestra sono stati complici di Toto". 

E ancora: "Noi cittadini e utenti siamo stati tartassati per anni con le tariffe più alte d'Italia da un concessionario privato che ha messo a rischio la nostra sicurezza. Sulla A24 e A25 non c'è stata una tragedia come a Genova ma è evidente come sia stata lasciata degradare un'infrastruttura fondamentale". Acerbo conclude: "Bisogna togliere la concessione a Toto. È un atto dovuto alle cittadine e ai cittadini. Cosa dicono gli altri partiti?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento