rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Politica

Decine di senzatetto tornano a dormire nei sottopassi della stazione centrale

Marco Forconi di Fratelli d'Italia chiede un intervento immediato repressivo contro la situazione di degrado

Sono nuovamente decine le persone senzatetto che ogni notte dormono accampati nei pressi della stazione centrale di Pescara.
A segnalare la loro presenza è Marco Forconi di Fratelli d'Italia, titolare anche della libreria Rusconi presente nell'atrio dello scalo ferroviario.

Forconi, che conosce molto bene la realtà della stazione, lavorandoci, chiede un intervento immediato repressivo contro la situazione di degrado.

Infatti, circa un mese fa, venne messa in atto un'attività di prevenzione e repressione verso alcuni cittadini che bivaccavano in forma molesta deturpando una parte della stazione.

Questo quanto segnala Forconi:

«Purtroppo una seconda banda è arrivata da poco, coordinata sempre dalla stessa persona e sempre seguendo lo stesso rituale del racket. Tutti questi soggetti sono dediti all'accattonaggio in pieno centro ed assumono quantità elevate di alcolici, dando sfogo ad atti di violenza fra di loro, sotto gli occhi stupefatti di turisti e cittadini. Credo sia giusto non escludere aprioristicamente nessuno da qualsivoglia operazione solidale, tuttavia ritengo altrettanto necessario discernere fra coloro che hanno realmente bisogno da quanti, invece, semplicemente vandalizzano aree pubbliche ed agiscono alla luce del sole in maniera illecita. Chiedo, come un mese fa, intervento risoluto e tempestivo delle forze dell'ordine affinché cessi questa ennesima vergogna intorno alla stazione centrale di Pescara».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di senzatetto tornano a dormire nei sottopassi della stazione centrale

IlPescara è in caricamento