rotate-mobile
Politica

Semafori e t-red, il vicesindaco Santilli chiarisce i dubbi: "Per ora nessuna multa"

Dopo le polemiche e i dubbi sollevati dai cittadini negli ultimi giorni in merito al funzionamento dei t-red in diversi semafori della città, abbiamo voluto sentire il vicesindaco e assessore Gianni Santilli

I cittadini e gli automobilisti pescaresi possono stare tranquilli almeno per ora, i nuovi t-red installati in diversi semafori della città non sono ancora abilitati per erogare sanzioni. Lo ha detto il vicesindaco ed assessore comunale Gianni Santilli, che abbiamo interpellato dopo le polemiche e i dubbi sollevati da molti cittadini sul fatto che i dispositivi possano già sanzionare gli utenti che transitano davanti ai semafori dove attualmente sono stati installati. Qualche giorno fa, infatti, era stato annunciato il collaudo degli apparecchi che dunque tecnicamente sono già in funzione, ma come ha spiegato il vicesindaco non comminano multe:

"Per quanto riguarda i t-red, occorre chiarire il fatto che mancano ancora dei dettagli tecnici che stiamo predisponendo con gli uffici comunali competenti. Inoltre dovrà essere rifatta la segnaletica orizzontale. Quando queste due operazioni saranno concluse, allora ci sarà una comunicazione ufficiale da parte dell'amministrazione comunale che indicherà esattamente da quando gli apparecchi inizieranno realmente a far scattare le sanzioni per chi non rispetterà il transito nei semafori. Fino ad ora, dunque, non è stato e non sarà multato nessun automobilista fino a nuova comunicazione ufficiale.

Ricordiamo che i nuovi t-red sono stati installati tra via Gabriele d'Annunzio e via Conte di Ruvo, piazza Le Laudi e via Primo Vere e in piazza Duca D'Aosta agli incroci con corso Vittorio Emanuele II, via Caduta del Forte e piazza Italia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semafori e t-red, il vicesindaco Santilli chiarisce i dubbi: "Per ora nessuna multa"

IlPescara è in caricamento