Politica

Dura replica dell'assessore Seccia a Blasioli: "Nessuna chiusura del Coc, campagna di fango e bassa politica"

L'assessore alla protezione civile smentisce le dichiarazioni di questa mattina del consigliere regionale Blasioli riguardanti la presunta chiusura del Coc comunale alle 8,45

Nessuna chiusura del Coc questa mattina 10 aprile a Pescara, ma solo una riunione tecnica dei volontari e del personale per coordinare il lavoro. L'assessore comunale alla protezione civile Seccia attacca duramente il consigliere regionale Blasioli in merito alla polemica sollevata dal consigliere del Pd questa mattina che ha postato un video su Facebook girato alle 8,45 che mostrava il Coc chiuso e inaccessibile. L'assessore ha parlato di una forma di sciacallaggio politico, un'offesa gratuita al lavoro della protezione civile e dei volontari in prima linea assieme alla Asl per l'emergenza sanitaria.

Il Centro operativo Comunale non ha affatto chiuso questa mattina la sua attività, come Blasioli afferma. Il Coc è infatti sempre a disposizione grazie alla rete cellulare e al centralino della Polizia Municipale. Si è in realtà svolta una riunione organizzativa per determinare le attività del Coc, che come tutti sanno ha il compito di fornire assistenza e, soprattutto, di contattare i cittadini e invitarli presso il Pescara Fiere, in giorni e orari stabiliti, per ricevere la profilassi anti-Covid. E per questo summit erano stati convocati gli addetti al servizio.

La riunione, spiega Seccia, è servita per elaborare il nuovo programma per le vaccinazioni alla luce delle novità introdotte nelle ultime ore come la piattaforma online delle Poste e le vaccinazioni aperta anche ai nati dal 1942 e il 1952 con un numero verde dove potranno rivolgersi per informazioni. Una nuova metodologia di prenotazione che si va ad integrare col sistema e con i dati già raccolti fino ad ora.

Per l'assessore, questa mattina si è assistito ad un'ennesima campagna di fango con una politica di basso profilo da parte di Blasioli,  eticamente inaccettabile e vergognosa, perché non si fa scrupoli di speculare su persone spesso ansiose, o di età avanzata, e su soggetti con patologie, questo pur di colpire chi oggi si è assunto una così grande responsabilità e che ha la sola colpa di non far parte del suo partito.

Blasioli si faccia un esame di coscienza, per rispetto verso le tante persone che sono in attesa della vaccinazione e non di menzogne e chiacchiere inutili

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dura replica dell'assessore Seccia a Blasioli: "Nessuna chiusura del Coc, campagna di fango e bassa politica"

IlPescara è in caricamento