menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole: Testa e Rapposelli negli istituti, Acerbo "Serve una pausa di riflessione"

Continua a far discutere il piano di riorganizzazione scolastica presentato nei giorni scorsi in Provincia da Guerino Testa. Nei prossimi giorni, il presidente, assieme all'assessore Rapposelli, visiterà le scuole interessate dalla riforma. Acerbo, di Rifondazione, chiede una pausa di riflessione

Nei prossimi giorni, il Presidente della Provincia Guerino Testa, assieme all'assessore Rapposelli, visiterà le scuole superiori del pescarese interessate dal Piano Scolastico provinciale, che prevede una riorganizzazione globale degli istituti, come previsto dal Decreto Gelmini.

Domani, alle ore 10,30, Testa e Rapposelli saranno all'Acerbo.

"Già nei giorni scorsi, ricorda Rapposelli, abbiamo illustrato la proposta di riordino ai dirigenti scolastici e ai sindacati ma non ci tiriamo affatto indietro di fronte ad un nuovo confronto, anzi siamo stati noi a chiedere la convocazione delle assemblee, per evitare che si crei una situazione di allarme tra studenti, genitori e personale docente"

"Nessuna preclusione al confronto, dunque. Abbiamo invitato tutti i sindacati a discutere dell’argomento – conclude Rapposelli - e non ci possiamo ritenere responsabili se prima dell’approvazione in giunta della delibera non hanno ritenuto opportuno sollevare dubbi, perplessità ed eccezioni ma hanno, anzi, mostrato un notevole favore a uno strumento atteso da anni”.

L'assessore provinciale fa riferimento alle polemiche e critiche incassate dalla Cgil che hanno duramente criticato il provvedimento.

Anche Rifondazione Comunista, con Acerbo, chiede a Testa un passo indietro ed una pausa di riflessione: "Non si può approvare uno strumento che ha un così forte impatto sulla vita e il futuro dell’area metropolitana senza attivare un percorso democratico e senza tenere conto anche delle conseguenze sull’offerta formativa, sulla mobilità, sui livelli occupazionali (quanti precari andranno a casa), ecc.
Per queste ragioni oggi stesso raccoglierò le firme di tutta l’opposizione per richiedere la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario. Confidiamo che il Presidente Guerino Testa tenga un atteggiamento di saggezza ed eviti atteggiamenti di chiusura che sarebbero ingiustificabili."
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento