Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Scuola, la Flc Cgil lancia l'allarme sui pensionamento: in Abruzzo saranno 753

La sezione teramana della Federazione lavoratori della conoscenza del sindacato denuncia i ritardi del ministero dell'istruzione nella pubblicazione dell'ordinanza per i trasferimenti e chiede di rivedere il contratto collettivo nazionale integrativo concernente la mobilità del personale

Mentre sono ormai completate le operazioni di iscrizione nelle scuole, sono stati pubblicati i dati provvisori dei pensionamenti negli istituti della regione Abruzzo: sono 753 e il numero preoccupa la Flc Cgil (Federazione lavoratori della conoscenza) in particolare quella di Teramo che, come si legge in un lancio dell'agenzia Ansa, sottolinea come si sia “ancora in attesa che il ministero dell'istruzione e del merito pubblichi l'ordinanza per i trasferimenti”.

“Una nuova convocazione - evidenzia il sindacato - è prevista per venerdì 17 febbraio. Le organizzazioni sindacali hanno chiesto la revisione del Ccni mobilità (Contratto collettivo nazionale integrativo concernente la mobilità del personale) per il biennio di vigenza 2023-24 e 2024-25 firmato in maniera illegittima da un solo sindacato. Le questioni aperte rimangono il superamento dei vincoli di permanenza e l'abrogazione del principio di referente unico all'assistenza nella disabilità grave, ovvero la legge 104/92. Sono punti che al momento non hanno ancora una risposta da parte del ministero”.

“Purtroppo – denuncia ancora la Flc Cgil Teramo - un sistema di reclutamento continuamente rimaneggiato non consente di avere un ordinato turnover. Molti posti non verranno rimpiazzati dai precari o dai vincitori di concorso. Le norme sulle assunzioni sono fortemente deficitarie e spesso contraddittorie. Da anni non si coprono i posti disponibili per le immissioni in ruolo. Insistiamo sulla richiesta di organici adeguati a percorsi formativi delle scuole, organici pluriennali che non devono cambiare ogni anno per effetto dei tanti supplenti o per la riduzione del numero di alunni per classe e di consentire alle scuole di ampliare la propria offerta formativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, la Flc Cgil lancia l'allarme sui pensionamento: in Abruzzo saranno 753
IlPescara è in caricamento