rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Politica

Santilli si dimette da vicesindaco e passa a Fratelli d'Italia: restano le deleghe come assessore

Lo ha fatto sapere l'assessore che si è dimesso dalla carica di vicesindaco dopo il cambio di partito, con il passaggio dalla Lega a Fratelli d'Italia

L'assessore Gianni Santilli si è dimesso dalla carica di vicesindaco. Lo ha reso noto lo stesso assessore dopo aver ufficializzato il cambio di partito, passando dalla Lega a Fratelli d'Italia.

"In piena coerenza con i miei princìpi di etica politica, per rispetto degli elettori e del patto tra i partiti di centrodestra, questa mattina ho rassegnato le dimissioni da vicesindaco di Pescara simultaneamente alla mia adesione a Fratelli d’Italia.

Un atto dovuto, ma soprattutto voluto, per mantenere la linea della trasparenza che ha sempre contrassegnato la mia esperienza e il mio impegno per Pescara e per i pescaresi. Ringrazio la Lega e i suoi rappresentanti per aver condiviso con me un percorso amministrativo all’insegna del lavoro per il bene della città. Con Fratelli d’Italia inizia adesso una nuova stagione che sarà certamente foriera di stimoli e soprattutto di risultati." Santilli proseguirà il suo lavoro e il mandato riguardante le deleghe a lui assegnate. Le dimissioni sono la diretta conseguenza dell'accordo elettorale dove la carica di vicesindaco era stata assegnata alla Lega. A breve, dunque, verrà comunicato dal sindaco il nome del nuovo vicesindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santilli si dimette da vicesindaco e passa a Fratelli d'Italia: restano le deleghe come assessore

IlPescara è in caricamento