rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Sanità, 1.406 posti per completare la rete extraospedaliera

L'annuncio dell'assessore regionale Silvio Paolucci: "E' stato completato il riordino, priorità verrà data agli anziani. Presto il bando. Il mio augurio è che non si attendano altri 30 anni per un nuovo riordino"

Un totale di 1406 nuovi posti letto, da attivare in strutture private, per completare il riordino della rete territoriale residenziale e semiresidenziale per quanto riguarda le aree della riabilitazione, delle demenze e degli anziani. Dopo aver provveduto a definire i fabbisogni nelle strutture pubbliche, la Giunta regionale ha stabilito la dotazione di posti letto per quelle private autorizzate e accreditate, nel rispetto della normativa vigente e dell'attuale programmazione sanitaria.

Presto il bando sul Burat. Il piano è stato illustrato in una conferenza stampa a Pescara, nella sede della Regione Abruzzo, dall'assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci.

"Con questo atto - spiega Paolucci - abbiamo completato il riordino dei posti letto territoriali. Il mio augurio è che non si attendano altri 30 anni per un nuovo riordino".

Priorità verrà data alle residenze per anziani:

"Quando sono nato io le nascite in Abruzzo erano a 35mila. Oggi sono 10mila. La vera emergenza è l'assistenza del futuro".

Nel dettaglio, per quanto riguarda le residenze sanitarie assistite (Rsa), per l'area demenze saranno attivati complessivamente 183 posti (52 nella Asl provinciale dell'Aquila, 62 in quella di Chieti, 21 in quella di Pescara e 48 in quella di Teramo), per le Rsa anziani 29 (8 a Chieti e 21 a Teramo), per le residenze protette anziani 904 (276 all'Aquila, 162 a Chieti, 300 a Pescara e 166 a Teramo), per le semiresidenziali anziani 98 (27 all'Aquila, 36 a Chieti, 8 a Pescara e 27 a Teramo), per le semiresidenziali demenze 58 (27 all'Aquila, 6 a Chieti, 8 a Pescara e 17 a Teramo), 42 per le semiresidenze di riabilitazione estensiva (17 all'Aquila e 15 a Pescara), 61 per le semiresidenze disabili (39 all'Aquila, 13 a Chieti e 9 a Pescara), 14 per le semiresidenze per i disturbi del comportamento alimentare in età adulta (7 all'Aquila e 7 a Pescara) e 19 per il centro diurno per lo spettro autistico (all'Aquila). 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, 1.406 posti per completare la rete extraospedaliera

IlPescara è in caricamento