menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanificate 294 strade in tre mesi: il bilancio della prima parte dell'operazione "Pescara pulita 2021"

Lo ha fatto sapere il presidente della commissione ambiente Petrelli, assieme all'assessore Del Trecco

Si è conclusa la prima fase dell'operazione "Pescara pulita 2021" del Comune, che ha portato alla sanificazione e bonifica in tre mesi di 294 strade, con il lavaggio di cassonetti, bidoni,
panchine, aree di accesso a parchi, scuole, chiese e luoghi di cultura; migliaia di tombini bonificati e
liberati da radici di alberi e rifiuti.

Lo hanno fatto sapere il presidente della commissione ambiente Petrelli assieme all'assessore comunale Del Trecco, illustrando i dati degli interventi eseguiti fino al 29 aprile, con la partenza della seconda fase a partire da oggi 3 maggio e fino al prossimo 29 luglio. L'obiettivo, hanno spiegato gli amministratori, è quello di restituire alla città decoro e igiene, fondamentale non solo per la salute soprattutto in periodo di pandemia, ma anche per l'immagine della città intervenendo anche su tombini e caditoie:

Troppo spesso è accaduto che improvvisi acquazzoni abbiano avuto effetti drammatici sul territorio, con allagamenti di attività commerciali, abitazioni, garage, intere strade, sicuramente a causa di errori strutturali della stessa rete. Ma, per arginare tali disfunzioni, è sicuramente importante garantire la piena capacità operativa delle nostre condotte, in una città in cui purtroppo ancora oggi la rete di raccolta delle acque bianche-meteoriche viaggia insieme alla rete delle acque nere.

Costituite delle squadre speciali ad hoc per il servizio dalla fine di gennaio, per un'operazione organizzata e portata avanti senza sosta:

Interesserà di nuovo tutta la città, da Porta Nuova a San Donato, a Fontanelle, Villa del Fuoco, sino al centro, Zanni e Colli. E oggi siamo ripartiti da Borgo Marino sud, con la sanificazione di piazza della Marina, via Andrea Doria, il lungofiume-molo sud e del lungomare Cristoforo Colombo, nel tratto compreso tra via Vespucci e piazza Le Laudi, con l’igienizzazione anche delle panchine e delle aree di accesso al teatro d’Annunzio, che con l’arrivo del primo caldo, già ieri, hanno visto un enorme afflusso di cittadini.

E domani, martedì 4 maggio, si andrà avanti, sempre su Porta Nuova, con la sanificazione del lungomare Papa Giovanni XXIII; piazza Canto Nuovo, concentrando le operazioni anche sull’area verde e le relative panchine, da via De Titta al lungomare Papa Giovanni XXIII; piazza Le Laudi, con piazza e panchine; e Villaggio Alcyone, con
la piazza, panchine, e l’accesso alla chiesa del Santissimo Crocifisso.

Ripuliti anche i tombini, circa 4 mila quelli già bonificati da anni di criticità e rifiuti di ogni gnere accumulati, con radici degli alberi cresciute sotto il manto stradale e penetrati fino ai tomini.

Resta il nodo delle discariche abusive di rifiuti ingombranti, una piaga che continua a imperversare per l’inciviltà
di pochi, spesso provenienti da fuori città, che scaricano abusivamente inerti e materiale ingombrante, non potendo fruire in modo gratuito del servizio di ritiro a domicilio in quanto non residenti a Pescara.

Per questo, fa sapere l'assessore Del Trecco, saranno utilizzate anche le guardie ambientali e il Noe dei carabinieri, con denunce e sequestri dei mezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento