Sala lettura in via Tirino, Gileno chiede di posizionare alcune rastrelliere per le bici

L'attivista ha raccolto la segnalazione di Pas - Partecipazione attiva studentesca e, con il consigliere del Pd Piero Giampietro, si è rivolto al Comune di Pescara per "fornire un servizio ai ragazzi e lasciare liberi gli spazi condominiali"

Saverio Gileno, attivista in prima linea per i diritti degli studenti, si rivolge al Comune di Pescara dopo che l’università d'Annunzio ha lasciato a disposizione dei giovani utenti la sala lettura in via Tirino 4, ovviamente con distanziamento e mascherine, nonostante la zona rossa.

Gileno ha raccolto la segnalazione di Pas - Partecipazione attiva studentesca e, con il consigliere del Pd Piero Giampietro, ha chiesto di posizionare davanti all'aula alcune rastrelliere per le biciclette "in modo da fornire un servizio ai ragazzi e lasciare liberi gli spazi condominiali", poiché la sala lettura si trova all'interno di un palazzo. Sempre a proposito dell'aula studio, Gileno ricorda che si tratta di "un presidio importante fortemente voluto dagli studenti".

Sala lettura università D'Annunzio 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento