Rumore in città, Del Trecco: "Nessuna emergenza, i locali di Pescara hanno rispettato le norme"

L'assessore comunale Del Trecco ha voluto replicare alle critiche provenienti dai consiglieri di centro sinistra riguardo i controlli fonometrici ed ha fatto alcune precisazioni sul rapporto del Wwf che vede Pescara fra le città più rumorose. "Critiche infondate, il bilancio estivo è positivo"

Sulla questione sollevata in questi giorni dell'inquinamento acustico in città e sui controlli fonometrici ai locali della riviera, è voluta intervenire Isabella Del Trecco, assessore comunale.

L'assessore ha voluto rispondere alle critiche giunte dai consiglieri di centro sinistra, riguardanti l'assenza di controlli fonometrici per quanto riguarda il volume dei locali lungo la riviera, e l'assenza di multe che indicherebbe un'atteggiamento dell'amministrazione eccessivamente tollerante nonostante le proteste dei cittadini.

"Nel corso dell’estate il Comune di Pescara ha effettuato decine di controlli fonometrici a tappeto in tutti gli stabilimenti balneari del litorale. Un solo locale, e in una sola occasione, è risultato non in regola con il rispetto della normativa di tutela contro l’inquinamento acustico ed è stato regolarmente sanzionato. Un bilancio estremamente positivo perché testimonia la maturità degli operatori del ‘divertimento’ notturno che hanno imparato a fare musica, rispettando però il diritto di tutti coloro che vogliono riposare."

  L'opposizione si dispera perchè quando governava era sommersa dalle multe e polemiche  
La Del Trecco prosegue ricordando come in Comune non siano arrivate denunce, esposte e segnalazioni gravi da parte dei cittadini per l'eccessivo rumore. Nonostante questo è stato deciso di procedere ad alcuni controlli da parte di un agente di Polizia Municipale preparato in materia, che ha confermato come i livelli dei locali siano stati sempre ben al di sotto dei limiti consentiti.

"I controlli, a differenza di quanto sostiene il centro-sinistra, dunque ci sono stati, sono stati serrati, ma non abbiamo avuto bisogno di comminare sanzioni perché non sono state riscontrate violazioni, e prova né è l’assenza di denunce o esposti" continua l'assessore, che ribadisce come con l'arrivo della nuova amministrazione si sia instaurato un positivo clima di collaborazione e dialogo con i gestori dei locali che ha portato a risultati eccellenti.

Sulla questione del dossier del Wwf sull'inquinamento acustico, la Del Trecco precisa come i dati di superamento delle soglie consentite riguardino i "picchi" di rumore giornalieri, mentre la media colloca Pescara fra le città più silenziose. "Tuttavia la nostra amministrazione terrà in debita considerazione quei dati e ci attiveremo per eliminare anche quei ‘picchi’, seppur sporadici, di fastidio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

Torna su
IlPescara è in caricamento