rotate-mobile
Politica

Tra via Firenze e via Palermo alto il rischio di incidenti: l'amministrazione pensa a soluzioni per mitigare la velocità delle auto

A lamentarlo i cittadini che hanno chiesto un intervento deciso. Sul posto il presidente Foschi e il consigliere Fiorilli che chiederanno agli uffici di valutare la creazione di dossi e una nuova segnaletica, se la proposta sarà accolta si interverrà allo stesso modo anche in altri incroci del centro

Dossi di rallentamento, strisce pedonali rialzate e lampeggianti flash accanto al segnale di “stop” per tenere alta l'attenzione degli automobilisti sull'obbligo di dare la precedenza, soprattutto di notte. Queste le novità che arriveranno all'incrocio tra via Palermo e via Firenze e annunciate dal presidente della commissione comunale Mobilità Armando Foschi e il consigliere comunale Berardino Fiorilli che ha voluto si facesse un sopralluogo per far comprendere la necessità di mettere in sicurezza il tratto stradale. Sopralluogo cui ha partecipato il colonnello della polizia locale Giorgio Mancinelli.
Il sopralluogo fatto all'incrocio tra via Palermo e via Firenze

Non l'unico incrocio in centro dove il rischio di incidenti è alto, sottolineano i due, ma sicuramente uno di quelli dove i cittadini hanno chiesto di intervenire. Altri segnalati dai residenti sono ad esempio quello di via Ravenna-via Firenze, via Trilussa-via Carducci e anche via Genova-via Firenze. Sebbene le statistiche non parlino di una strada ad alta incidentalità dato che, riferisce Mancinelli, negli ultimi cinque anni gli incidenti sono stati cinque, tre con feriti e due no, il problema risiederebbe nell'alta velocità con cui le auto procedono in particolare in direzione monti-mare senza fermarsi allo stop, ignorando anche il fatto che lì ci sia la scuola media Tinozzi e quindi senza alcuna attenzione all'incolumità dei bambini. 

In realtà secondo quanto riferito dai residenti gli incidenti si verificherebbero tra chi per la velocità finirebbe sui marciapiedi, chi contro i pali della luce, chi contro vetrine e garage con automobilisti che a volte scappano, spiegano Foschi e Fiorilli, altre volte ricorrono al Cid evitando quindi di chiamare i vigili urbani.

“I residenti hanno ovviamente paura e chiedono all’amministrazione comunale l’adozione di misure straordinarie di contenimento del fenomeno – sottolineano -. Tante le proposte messe sul piatto che ora rivolgeremo direttamente agli uffici tecnici comunali, a partire da un potenziamento della segnaletica a terra da rinfrescare” e quindi tutti gli altri interventi di cui hanno parlato. Se l'esito sarà positivo si procederà allo stesso modo anche negli altri incroci ritenuti a rischio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra via Firenze e via Palermo alto il rischio di incidenti: l'amministrazione pensa a soluzioni per mitigare la velocità delle auto

IlPescara è in caricamento