Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Riordino Province, il Cal: "Pescara assieme a Chieti"

Il Cal, Comitato Autonomie Locali, ha votato ieri la proposta di accorpare le province di Pescara e Chieti da un lato e di Teramo e L'Aquila dall'altro. Mascia: "Saremo il capoluogo"

Il Cal, Comitato per le Autonomie Locali, si è espresso ieri in merito all'accorpamento delle province. L'assemblea ha votato la proposta di accorpare Pescara con Chieti e Teramo con L'Aquila.

Lo ha fatto sapere il sindaco Mascia, rammaricato per il fatto che la proposta del Presidente Testa da lui stesso appoggiata, ovvero quella di accorpare Pescara, Teramo e Chieti nella provincia Appennino Adriatica.

"La proposta mia e del Presidente Testa ha una ratio ben precisa, ovvero mira all’accorpamento per aree omogenee dei nostri territori, da una parte la fascia montana, dall’altra quella costiera, creando un unico grande territorio che avrebbe avuto un ruolo di polo d’attrazione per il traffico merci e quello turistico, dotato di ogni genere di infrastruttura, soprattutto un territorio forte dal punto di vista economico potendo contare sulla presenza di qualunque genere di attività imprenditoriale. " ha detto Mascia, ricordando che si tratta di un parere, seppur importante, che verrà sottoposto al Consiglio Regionale che a sua volta invierà la decisione finale al Governo.

Mascia ha sottolineato che, come previsto dalla legge, sarà Pescara a mantenere il ruolo di capoluogo di provincia, considerando che è la città con maggiore popolazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riordino Province, il Cal: "Pescara assieme a Chieti"

IlPescara è in caricamento