Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Pignoli contesta il rinvio dell'apertura del nuovo del reparto di dialisi e nefrologia: "Pronto a scendere in piazza con i cittadini"

Il capogruppo comunale che del reparto è stato paziente chiede chiarimenti ai vertici Asl e di non rinviare più l'inaugurazione del nuovo necessario a garantire le cure ad oltre 300 pazienti

Slitta l'apertura del nuovo e rinnovato reparto di dialisi e nefrologia dell'ospedale di Pescara e il capogruppo comunale Massimo Pignoli che chiarimenti li chiede ai vertici della Asl annunciano che, in caso di ulteriori rinvii, scenderà in piazza con i cittadini.

Una richiesta di chiarimento che vorrebbe avere nel corso di un incontro formalmente richiesto con una lettera inviata al direttore generale della Asl Vincenzo Ciamponi, al direttore sanitario dell'Azienda Antonio Caponetti, al direttore sanitario dell'ospedale Valterio Fortunato, al responsabile del dipartimento Giustino Parruti e al primario e il viceprimario della nefrologia Mario Campanella e Roberto Summa.

“Ho chiesto un incontro ai vertici Asl per sapere il perché di questo ritardo sull’apertura del nuovo reparto che rappresenta una eccellenza per l’ospedale Spirito Santo con pazienti che vengono a curarsi anche da fuori Pescara", spiega Pignoli che proprio di quel reparto di cui è stato paziente ha di recente tessuto le lodi raccontando la sua esperienza personale".  "Ebbene in questo stato di cose credo che sia prioritario dover provvedere al rilancio di un reparto a cui si rivolgono 300 dializzati e a sono in cura molti abruzzesi che soffrono di malattie e patologie renali - sottolinea il capogruppo comunale . Il reparto attualmente si trova in un open space con camere miste e bagno misto per degenti dei due sessi. Una situazione precaria a livello logistico per un reparto che vede operare al suo interno personale di assolute capacità che meriterebbe però di lavorare in condizioni migliori. Per questo diventa necessario un nuovo reparto di nefrologia e dialisi che non può subire ulteriori rinvii. Se così fosse – conclude - sono pronto a proteste eclatanti con i cittadini sotto alla sede della Asl per veder riconosciuti i diritti dei malati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pignoli contesta il rinvio dell'apertura del nuovo del reparto di dialisi e nefrologia: "Pronto a scendere in piazza con i cittadini"
IlPescara è in caricamento