Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Pedaggi A24-A25, la Lega Abruzzo sul possibile aumento del 26%: "Insostenibile, bloccare i rincari è la priorità"

I parlamentari abruzzesi del Carroccio esprimono preoccupazione per i rincari annunciati dal concessionario Strada dei Parchi

«Bloccare i rincari è la priorità, un aumento del 26 per cento è insostenibile».
A dirlo, in una nota, sono i parlamentari abruzzesi della Lega: gli onorevoli Luigi D'Eramo, Giuseppe Bellachioma, Antonio Zennaro e il senatore Alberto Bagnai.

«I possibili rincari del 26% sull’A24-25 per il 2022 annunciati dal concessionario Strada dei Parchi destano grande preoccupazione», scrivono D'Eramo, Bellachioma, Zennaro e Bagnai, «considerando che è tra le autostrade più care d’Italia, l’aumento delle tariffe, se associato al problema dei lavori che bloccano e rallentano il traffico con continui disagi per cittadini e imprese, creerà costi insostenibili per il sistema Abruzzo. Confidiamo che il sottosegretario regionale De Annuntiis,  con delega a trasporti, avvìi un’interlocuzione con il concessionario e con il Governo nazionale per evitare questo grave danno per il territorio. Dal lato nostro, come Lega Salvini, siamo a disposizione a tutti i livelli per supportare un proficuo dialogo che porti a una risoluzione positiva della problematica».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedaggi A24-A25, la Lega Abruzzo sul possibile aumento del 26%: "Insostenibile, bloccare i rincari è la priorità"

IlPescara è in caricamento