Politica

I rilievi batimetrici per il nuovo porto si concluderanno il 29 giugno

I rilievi sono utili all'apertura del cantiere per i lavori del primo stralcio del nuovo porto di Pescara

Saranno conclusi entro il 29 giugno i rilievi batimetrici e i filmati subacquei inerenti l’apertura del cantiere per i lavori del primo stralcio del nuovo porto di Pescara.
A farlo sapere è il presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri.

I lavori dello scalo portuale prevedono il prolungamento del pennello a nord della foce del fiume e la realizzazione della nuova scogliera di radicamento.

Le operazioni preliminari sono partite lo scorso 9 giugno e sono condotte dall’impresa Co.Ed.Mar. Srl che si è aggiudicata la gara indetta dall’Arap, e che, dopo aver firmato il contratto d’appalto lo scorso 8 maggio.

«La ditta», spiega Sospiri, «sta ora provvedendo a realizzare la progettazione esecutiva per l’apertura del cantiere del maxi-intervento che punta a dotare Pescara di un porto completamente rinnovato, efficiente, utile, così come lo aveva immaginato quasi vent’anni fa il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Lavori pubblici l’onorevole Nino Sospiri e al quale  oggi daremo forma e sostanza, grazie anche alla costanza e alla lungimiranza del governatore Marco Marsilio. Facile pensare che le prime ruspe entreranno in azione già a fine estate, per non interferire con la stagione balneare e per l’estate 2022 vedremo i primi effetti straordinari dell’opera». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rilievi batimetrici per il nuovo porto si concluderanno il 29 giugno

IlPescara è in caricamento