Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Partono i controlli delle guardie ambientali a Spoltore: sanzioni per chi abbandona i rifiuti e non raccoglie le deiezioni canine

Stretta dell'amministrazione verso chi non ha cura del territorio e anche verso chi non tiene cura dei propri animali domestici lasciandoli fuori casa per tutta la notte

Tempi duri a Spoltore per chi abbandona i rifiuti e per chi non si prende la briga di raccogliere le deiezioni del proprio cane. A presidiare il territorio ora ci sono le guardie ecologiche ambientali. Come annunciato a settembre dall'amministrazione prende forma il progetto di intensificazione dei controlli sul territorio.

“Il Comune – dichiara il sindaco Chiara Trulli a- deve usare anche le maniere forti, se occorre e quando occorre, per combattere i comportamenti incivili” con il vicesindaco Rino Di Girolamo che è delegato all'igiene urbana e alla cura del centro storico che è chiaro sulla tolleranza zero verso chi non rispetta le regole: “non occorre tirarsi indietro se c'è da fare qualche multa”, dichiara.

Tutto il territorio comunale sarà oggetto di pattugliamenti e azioni di contrasto ai reati ambientali, a cominciare proprio dal borgo del capoluogo, che sarà monitorato dal personale del corpo di volontariato: per iniziare, riflettori anche sulla piazzetta antistante il centro civico in via Basilea e le aree limitrofe, le zone sensibili dei parchi e delle vie centrali di Villa Raspa, Santa Teresa, Caprara e Villa Santa Maria. Poi si andrà a dare seguito alle segnalazioni.

“Purtroppo ci sono aree del territorio che una minoranza di cittadini considera terra di nessuno – sottolinea il sindaco -, dove è normale lasciare per terra la bottiglia vuota o non raccogliere i bisogni dei propri animali. C'è poi la cattiva pratica di lasciare uscire da soli i cani nelle ore notturne, ovviamente senza controllo da parte dei proprietari”.

Nel mirino ci anche i rifiuti ingombranti, abbandonati nelle aree meno in vista del territorio come via Torrette, via Rastelli, via Castellani, via Casaccio, via Fonte Barco, via Valle Carbone, via Fonte Vecchia. “vogliamo che abbandona abusivamente i propri rifiuti si senta meno tranquillo – conclude Trulli -. Vogliamo accrescere la capacità di presidiare il territorio e così disincentivare chi pensa di poter agire indisturbato. Gli incivili devono sapere che i controlli saranno più incisivi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono i controlli delle guardie ambientali a Spoltore: sanzioni per chi abbandona i rifiuti e non raccoglie le deiezioni canine
IlPescara è in caricamento