rotate-mobile
Politica Montesilvano

Rifondazione sulle vaccinazioni al personale scolastico: "Perchè De Martinis fa da parafulmine a Regione e Asl?'"

Il segretario provinciale Di Sante chiede spiegazioni sui ritardi nelle vaccinazioni al personale scolastico della provincia di Pescara e sui "furbetti" che avrebbero ottenuto la vaccinazione senza avere i requisiti

Duro attacco di Rifondazione Comunista, in merito alla questione delle vaccinazioni del personale scolastico della provincia di Pescara. Di Sante evidenzia come nella Asl di Pescara ci siano ritardi e poche informazioni con una vera "corsa a ostacoli" nel Pescarese con continui cambi di programma che generano confusione fra gli utenti.

Rifondazione poi parla di una situazione vergognosa quella riguardante i presunti 2.000 furbetti del vaccino, vaccinati senza un controllo degli elenchi regionali per una campagna che è partita da più di due settimane e ha visto già due distinte modalità per la prenotazione dell’appuntamento prima al Pala Becci a Pescara e ora al Pala Dean Martin  a Montesilvano.

Possibile che il fenomeno dei furbetti in queste proporzioni si sia verificato solo nella provincia di Pescara? Ci auguriamo che ogni abuso venga perseguito e che per nessuno motivo si utilizzi questa vicenda per escludere dal vaccino personale che invece a pieno titolo fa parte quotidianamente della comunità scolastica.

Escludereste dal vaccino chi ogni giorno serve il pasto ai bambini della mensa? Escludereste dal vaccino l’autista dello scuolabus? Escludereste dal vaccino l’assistente all’autonomia che garantisce ai bambini disabili di poter usufruire a pieno del tempo scuola?

È bene ricordare che questo  personale non fa riferimento al Ministero dell’Istruzione, quindi  non comparirà in nessun elenco presso l’Ufficio Scolastico Provinciale o Regionale.

Questo personale, sottolinea Di Sante, è fondamentale per tutto il sistema scolastico, dagli autisti dei pulmini, agli addetti/e mense e assistenti all'autonomia, e per questo serve una programmazione seria e soprattutto equa che non crei ingiustificate discriminazioni.

L’amministrazione di Montesilvano va ringraziata enormemente per aver messo a disposizione per la vaccinazione del personale scolastico della provincia la propria macchina organizzativa interrompendo la vaccinazione degli over80, ma è davvero inspiegabile perché sindaco e assessori stiano facendo da parafulmine alle inadempienze della Asl e della Regione Abruzzo.

Per Rifondazione, infine, a dare risposte al personale scolastico del Pescarese non dev'essere il sindaco di Montesilvano ma la Asl con la direzione generale e l'assessore regionale Verì.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifondazione sulle vaccinazioni al personale scolastico: "Perchè De Martinis fa da parafulmine a Regione e Asl?'"

IlPescara è in caricamento