rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica Pineta Dannunziana

La riapertura dei comparti chiusi della pineta dannunziana sarà garantita anche grazie ai fondi donati dai cittadini

Lo ha fatto sapere il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri in merito agli investimenti della Regione per permettere la riapertura dei comparti 3 e 4 della riserva naturale

I comparti 3 e 4 della pineta dannunziana attualmente chiusi al pubblico dopo l'incendio, potranno riaprire anche grazie ai fondi donati dai cittadini durante le giornate del Festival Dannunziano. Lo ha ribadito il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri aggiungendo che gli 80 mila euro necessari per il risanamento e messa in sicurezza dei comparti, che si andranno ad unire ai 3,4 milioni di euro già stanziati dalla Regione lo scorso 3 agosto e che hanno coperto tutte le emergenze legate agli incendi sul territorio regionale, da Pescara a Penne fino alla costa dei trabocchi.

Sospiri, in particolare, interviene dopo le preoccupazioni espresse dal vicesindaco e assessore comunale Gianni Santilli per i ritardi nella riapertura completa al pubblico della riserva naturale, ricordando l'impegno profuso per recuperare e salvare la pineta fin dalle prime ore dopo l'incendio, con il comparto 5 completamente distrutto, e gravi danni nei comparti 3 e 4.

"La riserva è un patrimonio di inestimabile valore e appartiene a tutti i pescaresi e a tutti gli abruzzesi e come tale va protetta, tutelata, e, a fronte del rogo, va risanata con tutti gli strumenti a nostra disposizione. E quel risanamento ha chiaramente un carattere d’urgenza impellente per i comparti 3 e 4 che vanno riaperti e restituiti al pubblico nel più breve tempo possibile, vanno restituiti al territorio, vanno resi nuovamente fruibili, frequentabili, vissuti e vivibili, al fine di cancellare anche il ricordo di una giornata veramente drammatica.

A fronte dell’esigenza paventata dall’assessore Santilli posso ufficializzare che gli 80mila euro ancora necessari per il recupero della Riserva arriveranno dai fondi raccolti durante il Festival dannunziano grazie all’immensa generosità dei cittadini. "

Ora, ha aggiunto Sospri, il Comune dovrà essere pronto con la progettazione esecutiva per partire subito con gli interventi non appena saranno disponibili le somme necessarie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riapertura dei comparti chiusi della pineta dannunziana sarà garantita anche grazie ai fondi donati dai cittadini

IlPescara è in caricamento