rotate-mobile
Politica

Scurti dice basta: "Riaprire palestre e impianti sportivi"

Il presidente della commissione sport ha voluto raccogliere l’appello di dolore che da giorni si leva da un comparto economico che continua a restare inesorabilmente fermo da marzo 2020 a causa della pandemia

Il presidente della commissione sport Scurti dice basta e chiede di riaprire "definitivamente" palestre e impianti sportivi della città "dopo un anno di stop forzato". Ecco le sue parole, affidate a una nota:

“I nostri piccoli imprenditori che gestiscono tali strutture si sono ormai da tempo adeguati alle disposizioni dei decreti ministeriali anti-Covid e alle ordinanze regionali, sostenendo anche delle spese importanti, e oggi non possono continuare a restare in panchina, in balia dell’altalena di numeri e dati inerenti i contagi, ma devono poter riprendere la propria attività contingentando, ovviamente, gli ingressi e le presenze, misura facilmente verificabile”.

Scurti ha dunque voluto raccogliere l’appello di dolore che da giorni si leva da un comparto economico che continua a restare inesorabilmente fermo da marzo 2020 a causa della pandemia. E aggiunge: "Su tale urgenza e necessità mi attendo di sentire la voce di quegli organismi, a partire dal Coni e dalle federazioni sportive, che sino a oggi hanno assistito silenziosi alla pioggia di decreti, ordinanze e disposizioni senza alzare un solo dito a difesa della categoria", conlude il presidente della commissione sport.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scurti dice basta: "Riaprire palestre e impianti sportivi"

IlPescara è in caricamento