Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Castiglione a casauria

Riaperta al pubblico dopo un anno e mezzo di stop l'abbazia di San Clemente a Casauria

Lo ha ricordato il consigliere regionale Antonio Blasioli presente sul posto, che si era battuto per arrivare ad una riapertura in tempi rapidi

Ieri, 11 agosto, l'abbazia di San Clemente a Casauria dopo un anno e mezzo di stop dovuto alla pandemia, è tornata finalmente a riaprire le porte al pubblico. Lo ha ricordato il consigliere regionale del Pd Antonio Blasioli, presente sul posto, ricordando come prima del lockdown ci fossero già problemi per la carenza di personale.

Nei mesi di agosto e settembre l’abbazia sarà aperta tutti i giorni: dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:30 alle ore 17:00. La Regione ha stanziato 30 mila euro il 21 luglio scorso per la risoluzione presenta dal gruppo Pd che punteva alla riapertura in sinergia con il polo museale regionale, per garantirne la fruibilità almeno fino al dicembre 2021. Una soluzione dunque temporanea ma immediata per dare spazio ai turisti che vorranno visitarla, rappresentando uno dei monumenti medievali più belli d'Italia. Blasioli ha aggiunto:

"Ringrazio il sindaco Biagio Petrilli e l’amministrazione del Comune di Castiglione a Casauria che hanno fortemente voluto la sottoscrizione della convenzione con la Direzione Regionale Musei Abruzzo e un grazie anche a quest’ultima, che ha siglato accordi di collaborazione anche con altri Comuni, tra cui Capestrano e Popoli, per rendere immediatamente fruibili altri luoghi della cultura abruzzesi.

Auspico che per la fine dell’anno la Regione Abruzzo, che solo per individuare i profili da sottoporre a concorso ha impiegato ben 9 mesi, concluda il procedimento di reclutamento, in collaborazione con il MiC – Segretariato Regionale Abruzzo, che porterà all’assunzione di 21 unità di personale (Pescara 6; Teramo 2; L’Aquila 11; Chieti 2) con profilo di “operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza”, nuove risorse fondamentali per iniziare a far fronte alle pesanti carenze di organici e garantire il mantenimento di adeguati livelli di fruizione del nostro patrimonio culturale".

Blasioli ha ricordato l'impegno personale profuso per questa riapetura, per ottenere risultati a beneficio dei cittadini e di tutta la collettività abruzzese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaperta al pubblico dopo un anno e mezzo di stop l'abbazia di San Clemente a Casauria

IlPescara è in caricamento