Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica Bussi sul tirino

Regione, commissione d'inchiesta sul caso Bussi

L'annuncio è stato fatto dal presidente del consiglio regionale Sospiri, che sottolinea come la commissione indagherà su quanto accaduto e riavvierà le procedure di bonifica e reindustrializzazione

Tre obiettivi per la commissione regionale d'indagine sul caso Bussi. Il presidente del consiglio regionale Sospiri ha annunciato l'istituzione della commissione che accerterà le responsabilità su quanto accaduto nel sito inquinato, ed al tempo stesso riavvierà le procedure di bonifica ed il processo di reindustrializzazione del sito.

Sospiti sottolinea come a distanza di 12 anni gli abruzzesi abbiano il diritto di conoscere tutta la verità su quella vicenda, con la più grande discarica d'Europa realizzata in un territorio dove i cittadini e l'intero ecosistema sono stati gravemente danneggiati. La commissione non si vuole sostituire alla magistratura, ma si occuperà di tutto ciò che è di competenza amministrativa e politica

Di sicuro la Commissione dovrà lavorare per accendere nuovamente i riflettori su quella vicenda che rischia di essere una delle tante ‘insolute’ d’Italia, e questo non lo possiamo permettere per rispetto nei confronti di cittadini che temono per la propria salute. E, poiché Bussi non appartiene solo al passato, ma purtroppo anche al nostro presente, dovremo garantire da un lato l’impegno per riavviare la bonifica del sito, dall’altro per cominciare a parlare e a progettare la sua reindustrializzazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, commissione d'inchiesta sul caso Bussi
IlPescara è in caricamento