menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il presidente Rapposelli sul mancato rinnovo dell'occupazione straordinaria di suolo pubblico per i locali: "Decisione da rivedere"

La giunta comunale avrebbe intenzione di non rinnovare la delibera per l'autorizzazione straordinaria di occupazione di suolo pubblico concessa ai locali per l 'emergenza Covid

No allo stop delle concessioni straordinarie di occupazione del suolo pubblico per i locali e pubblici esercizi di Pescara. A chiederlo è il presidente della commissione commercio e attività produttive Rapposelli, che chiede alla giunta di rivedere la decisione che prevede il mancato rinnovo della delibera che lo scorso anno fu approvata per dare respiro al settore a causa dell'emergenza Coronavirus e della limitazione sensibile dei posti a sedere all'interno dei locali.

Secondo Rapposelli, le proroghe dal primo aprile sono indispensabili sia per non discriminare la categoria più colpita dalle restrizioni della pandemia, sia per dare una prospettiva anche psicologica di lavoro post Covid potendo contare sul sostegno delle istituzioni. La giunta avrebbe intenzione di non rinnovare quelle concessioni straordinarie che hanno permesso di ampliare i posti a sedere e tavolini all'esterno, ma a causa della mancanza di un regolamento si sta pensando di non rinnovare la delibera:

Il paradosso, però, è che ormai da diverse settimane, gli esercizi pubblici, seppur autorizzati, di fatto non stanno sfruttando la disponibilità di quegli spazi perché, essendo Pescara in ‘zona rossa’, non è consentita la consumazione sul posto, ma solo l’asporto. E quando dopo Pasqua potrebbe esserci una prospettiva di ripresa delle attività, per assurdo, non godranno più di uno spazio che pure sarebbe vitale per poter offrire un servizio migliore alla clientela. Ora, è evidente che la misura del diniego alla proroga delle autorizzazioni, seppur amministrativamente comprensibile, non è accettabile, e va assolutamente rivisto per varie ragioni concrete

Per il presidente di commissione, se il problema è l'assenza di un regolamento, si è detto disponibile a fare con la commissione da collante fra le attività produttive, la mobilità e la polizia municipale per trovare una disciplina che possa dare regole certe ma soprattutto garantire la proroga di questo importante provvedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento