Politica

Provincia Unica, Sospiri: "Non siamo la Ceneretola D'Abruzzo"

Il consigliere regionale e comunale Pdl Sospiri attacca il presidente Chiodi e dice no alla proposta della Provincia Unica con L'Aquila come Capoluogo. "Presenterò 25 mila emendamenti"

Il consigliere regionale e comunale Pdl Sospiri attacca il Presidente della regione Chiodi in merito alla proposta di creare una provincia unica in Abruzzo, con L'Aquila come capoluogo.

Sospiri ha parlato di una proposta senza senso, ribadendo che qualora dovesse essere approvata sarebbe comunque Pescara la sede del Capoluogo.

"Mi chiedo come potrebbe fare L’Aquila a governare il processo di formazione della nuova Provincia essendo già impegnata in prima linea in una sfida tanto difficile quanto quella della ricostruzione post-terremoto. In secondo luogo vale la pena ricordare come, attraverso il sindaco Albore Mascia e il Presidente della Provincia Guerino Testa, il Pdl di Pescara aveva proposto la costituzione di un’unica provincia Teramo-L’Aquila-Pescara" ha ricordato Sospiri, aggiungendo che la proposta non è poi stata considerata ma è stata considerata la fusione di Pescara e Chieti e Teramo e L'Aquila.

"Il Pdl di Pescara sarà invece impegnato a difendere l’Abruzzo, non Pescara, e se alla fine passasse l’idea della Provincia unica, su un punto non si prescinde, la sede sarà Pescara perché L’Aquila si trova in una posizione logistica impossibile. " ha ribadito Sospiri aggiungendo di essere pronto a presentare 25 mila emendamenti contro questa proposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia Unica, Sospiri: "Non siamo la Ceneretola D'Abruzzo"

IlPescara è in caricamento