menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia: approvata dalla Giunta la previsione di bilancio 2010

La Giunta provinciale di Pescara ha approvato stamane la previsione di bilancio per il 2010. Il Presidente Testa dichiara: "Tre milioni di euro in meno di entrate correnti, circa 36 milioni di euro per gli investimenti da utilizzare per gli interventi sul territorio"

La Giunta provinciale di Pescara ha approvato la proposta di bilancio di previsione per quanto riguarda il 2010. Ora il documento dovrà essere esaminato ed approvato dal Consiglio Provinciale.

Si tratta di un documento da circa 96 milioni di euro che, come ha sottolineato il Presidente Testa, presenta minori entrate correnti per circa 3 milioni di euro, causate anche dal terremoto.

E' prevista una riduzione del gettito dell’imposta provinciale di trascrizione, per il calo delle immatricolazioni di automobili, dell’imposta Rca e dell’addizionale Enel, per i minori consumi di energia legati ad una produzione inferiore da parte delle imprese locali.

Per quanto riguarda le spese dell'ente, l'ammontare attuale è di circa 35 milioni di euro tra spese del personale, di funzionamento, per ammortamento dei mutui e per gli organi istituzionali, a cui si aggiungono le spese vincolate all’entrata. In particolare, per le spese di funzionamento, la Giunta ha chiesto ai dirigenti un taglio pari al 6%.

Le spese di investimento, una delle voci più importanti, ammontano a 35 milioni, che verranno ripartiti fra la viabilità, le scuole e gli edifici di proprietà dell'ente e sull'ambiente. Interventi previsti già nel Piano Triennale di sviluppo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento