rotate-mobile
Politica

Al via l'iter in consiglio regionale della proposta di legge Gd - Pd sul diritto allo studio

Lo hanno reso noto i Giovani Democratici abruzzesi e il Partito Democratico. La proposta prevede diverse novità ed agevolazioni per gli studenti

Presentata questa mattina 12 dicembre in conferenza stampa la proposta di legge presentata dai Giovani Democratici abruzzesi e dal Partito Democratico, relativa al diritto allo studio. Nel testo sono contenute diverse misure sull'abbattimento dei costi della formazione, dal materiale didattico ai trasporti, l'istituzione di borse di studio per le fasce di reddito più basse, l'ideazione di un ‘welfare studentesco’ per garantire una formazione permanente, la sicurezza e la salubrità degli edifici scolastici e l'eliminazione del digital divide. L'obiettivo, spiega il segretario regionale dei Gd Claudio Mastrangelo, è quello di colmare i vuoti legislativi esistenti considerando che la scuola è il principale ascensore sociale e dev'essere accessibile a tutti. Paolo Antonelli, del dipartimento scuola Gd ha aggiunto assieme ad Eleonora Rotta:

“Un lavoro durato molti mesi da parte del Dipartimento Scuola dei Gd ci ha portato a preparare questa proposta di legge. Dobbiamo combattere l'abbandono scolastico e per farlo vogliamo che venga aggiornata la legge sul diritto allo studio per affrontare le sfide dell’oggi. Con la nostra proposta di legge vogliamo fare in modo che sia garantito a tutte e tutti l'accesso al materiale didattico, ai trasporti ed ai luoghi della cultura, per permettere una formazione permanente alle studentesse ed agli studenti”. 

Saverio Glieno, ideatore della proposta di legge, ha aggiunto che il testo è frutto del lavoro di generazioni di studenti che dal 2016 ad oggi chiedono maggori tutele ed equità. Silvio Paolucci. capogruppo regionale del Pd ha aggiunto:

“Grazie ai Giovani Democratici per aver elaborato un vero e proprio testo unico dell'Istruzione abruzzese. Tutto il centrosinistra si impegnerà affinché venga discusso ed approvato questo disegno di legge. Anche alla luce del PNRR è fondamentale investire in formazione per abbattere divari e diseguaglianze”. Il consigliere Antonio Blasioli ha parlato di uno stimolo quotidiano dai Gd auspicando che il tema possa essere condiviso da tutte le forze politiche. Il segretario regionale del Pd Michele Fina ha concluso:

“Il Partito Democratico è il partito del sapere e del lavoro, due dimensioni che mai come in questo tempo sono indissolubili. Ma questo è anche il tempo dell'ignoranza violenta di chi nega la scienza e la conoscenza. Anche per questo il nostro impegno sarà massimo affinché questo progetto di legge venga approvato e finanziato. Per abbattere le diseguaglianze bisogna investire in formazione, cultura e ricerca”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via l'iter in consiglio regionale della proposta di legge Gd - Pd sul diritto allo studio

IlPescara è in caricamento