Politica Montesilvano

Progetto SPRAR a Montesilvano, ora tocca al Ministero dell'Interno

Individuata l'associazione temporanea di imprese che si occuperà dell'accoglienza, della tutela psico-socio-sanitaria, dell'integrazione e delle attività di orientamento per richiedenti asilo e rifugiati

Manca solo il placet da parte del Ministero dell'Interno per l'attivazione del Sistema di Protezione, cosiddetto SPRAR, riservato ai profughi sul territorio di Montesilvano. La commissione giudicatrice ha valutato le manifestazioni di interesse pervenute e ha individuato i soggetti del terzo settore che affiancheranno Comune e Azienda Sociale con tutti i servizi necessari per una corretta accoglienza.

L'Ati sarà composta da Arci Pescara, Polis, Caritas diocesiana e Cooperativa Sociale Ausiliatrice. I costi per sostenere questo progetto arrivano direttamente dal Fondo nazionale per le Politiche e i Servizi dell'Asilo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto SPRAR a Montesilvano, ora tocca al Ministero dell'Interno

IlPescara è in caricamento