Politica

La giunta comunale approva 11 progetti di fattibilità per 20 milioni di euro

I finanziamenti riguardano la manutenzione e il riuso di aree pubbliche e strutture edilizie pubbliche  esistenti, ma a fini sociali, per la promozione di attività sportive, per la promozione di attività culturali e per la mobilità sostenibile

La giunta comunale di Pescara, guidata dal sindaco Carlo Masci, ha approvato 11 progetti di fattibilità per 20 milioni di euro.
Il documento approvato è il “Piano di interventi per Progetti di rigenerazione Urbana”.

Come fanno sapere dall'amministrazione comunale, si tratta di un passaggio fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi strategici descritti nelle linee di mandato e per permettere all’amministrazione di partecipare al bando del Mef (ministero Economia e Finanza) di “Assegnazione ai Comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione  di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale”, il tutto per un finanziamento complessivo da 20 milioni di euro.

Per il primo triennio, 2021-2023, gli interventi ammissibili a finanziamenti devono riguardare la manutenzione e il riuso di aree pubbliche e strutture edilizie pubbliche  esistenti, ma a fini sociali, per la promozione di attività sportive, per la promozione di attività culturali e per la mobilità sostenibile. L’esecutivo ha approvato 11 progetti di fattibilità predisposti dalla struttura tecnica: ai fini sociali, manutenzione e riqualificazione energetica degli edifici Erp di Via Carlo Alberto Dalla Chiesa – Comparto Nord per 2,1 milioni di euro; manutenzione, riqualificazione energetica e miglioramento sismico degli edifici Erp di via Caduti per Servizio, per 2,9 milioni di euro; riqualificazione del quartiere Borgo Marino Sud, Villaggio Alcyone e Piazza IV Novembre per 2 milioni di euro;
riqualificazione e recupero della struttura di via Valle Furci per 350.000 euro. 

Per la promozione di attività sportive, lavori di adeguamento in materia di sicurezza dello stadio Adriatico “Giovanni Cornacchia”, e dei campi di calcio “Adriano Flacco”, “Ettore D’Agostino” e “Rocco Febo”, per un investimento complessivo di 1,6 milioni di euro;
adeguamento dei palazzetti dello sport “Ciro Quaranta”, “Simona Cornacchia” e “Giovanni Paolo II”, il tutto per 1,5 milioni di euro.

Per la promozione di attività culturali, riqualificazione del waterfront fluviale compreso tra la rotonda nei pressi del palazzo Inps e la Madonnina, con un importante miglioramento della fruibilità ciclopedonale, di arredo urbano e  del contesto di verde urbano, con un intervento per 3,8 milioni di euro; riqualificazione di Piazza Alessandrini e “Media Museum” per un importo complessivo di 1,9 milioni di euro.

Ai fini ambientali, miglioramento del decoro urbano e degli elementi di arredo urbano tramite la riqualificazione di via Valle Fuzzina, recupero Fonte Borea e completamento del Parco Archeologico Colle del Telegrafo, intervento in un tratto di via del Circuito, per 550.000 euro di investimenti.

Per la mobilità sostenibile, riqualificazione lungomare nord e sud per 1,9 milioni di euro; riqualificazione piazza Sacro Cuore e Corso Umberto, dove, come per i tratti di riviera indicati al punto precedente, verranno particolarmente curati arredo urbano, verde pubblico e manutenzione delle piante a dimora. 

All’atto di delibera, nel corso dei lavori, ha fatto seguito anche l’approvazione da parte dell’Esecutivo della collegata proposta di aggiornamento al Dup (Documento unico di programmazione) 2021-2023, relativamente al Programma triennale dei lavori pubblici IN cui sono stati inseriti gli interventi su elencati. Il provvedimento dovrà ora passare al vaglio della Commissione Lavori Pubblici e quindi del Consiglio comunale prima di essere inoltrato, entro il 4 giugno, agli uffici del MEF competenti nella procedura.

«È un momento molto importante», dice il sindaco Masci, «nel percorso che deve portarci al raggiungimento degli obiettivi che due anni fa ho presentato agli elettori e che sono indicati nelle aree strategiche “Città Vitale”, “Città Vivibile” e “Città Intelligente”. Nella visione che abbiamo di Pescara, insieme alla giunta e alla maggioranza che mi sostiene, questi investimenti assumono un peso strategico sostanziale, unitamente agli interventi sul nuovo porto, sulla valorizzazione del fiume, sulle aree di risulta e sullo sviluppo ecosostenibile della città. Pescara può compiere quindi un passo in avanti di rilievo verso il ruolo di città sempre più inclusiva, moderna e “green».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giunta comunale approva 11 progetti di fattibilità per 20 milioni di euro

IlPescara è in caricamento