rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Produttività in Parlamento: Marini bocciato, Turco e Pelino le migliori

Cittadinanzattiva ha pubblicato i risultati di una statistica riguardante la produttività effettiva dei parlamentari italiani, calcolata in base alle presenze, agli interventi ed alle firme su i disegni di legge. Per l'Abruzzo, Franco Marini il peggiore

L'associazione Cittadinanzattiva ha pubblicato in questi giorni i risultati riguardanti uno studio sulla produttività effettiva dei parlamentari italiani.

In base a diversi fattori, tra i quali le presenze effettive in aula, il numero di votazioni, gli interventi e le firme nei disegni di legge presentati, è stato possibile capire la partecipazione reale e l'impegno dei singoli deputati e senatori attualmente eletti.

Per quanto riguarda l'Abruzzo, la maglia nera va al senatore Franco Marini, ex presidente del Senato, che è stato presente raramente in aula per le votazioni ed ancor meno ha partecipato a proposte e disegni di legge. Segue il deputato Ferdinando Adornato, del PDl, assente ad oltre il 50% delle votazioni e firmatario di sole quattro proposte di legge.

Non hanno proposte di legge all'attivo Augusto Di Stanislao e Giovanni Lolli.

Sono invece tra i più presenti ed attivi in assoluto nella graduatoria italiana due donne abruzzesi del nostro Parlamento: Liva Turco e Paola Pelino, seguite da Alfonso Mascitelli.

Buone performance anche da parte di alcuni parlamentari abruzzesi, eletti in altre circoscrizioni italiane, come Andrea Pastore e Giovanni Legnini.

Tutto sommato, l'Abruzzo dimostra di essere meno fannullone rispetto alla media nazionale.

I voti sono stati assegnati con un punteggio che va da 0 a 10, e, guardando l'andamento nazionale, non c'è da stare molto allegri: sono meno della metà coloro che superano la sufficienza.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Produttività in Parlamento: Marini bocciato, Turco e Pelino le migliori

IlPescara è in caricamento