rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Politica

Regione, un piano sociale da 400 milioni per contrastare le fragilità socio-economiche

In Comune la presentazione del piano 2023-2025 e dall'amministrazione l'impegno di redigerne uno comunale capace di dare risposte concrete ai cittadini messi in crisi dalle conseguenze della pandemia

Il piano sociale regionale sarà focalizzato sull'inclusione in cui il contrasto delle fragilità socio-economiche acuite dalla pandemia saranno centrali. Il piano è stato presentato nella sala consiliare del Comune ed è stato l'occasione anche per parlare della programmazione dei nuovi piani distrettuali sociali 2023-2025. Gli Ecad coinvolti in questo incontro sono quelli della provincia di Pescara (N.15 Pescara, N.16 Metropolitano, N.17 Montagna pescarese, N.18 Montesilvano, N.19 Vestino).

“Nel prossimo triennio la Regione Abruzzo metterà in campo più di 400 milioni di euro che andranno a sanare le fragilità sociali del territorio. Si potrà intervenire con maggiore incisività sulle politiche della famiglia e la tutela dei minori, sulle criticità del mondo giovanile, la disabilità, e ci sarà una particolare attenzione al contrasto delle povertà e la violenza di genere. Questo importo - si legge nella nota diffusa - consentirà di aprire la platea di cittadini che potranno usufruire di questo piano e che sta a dimostrare ancora una volta la sensibilità e l'attenzione da parte della Regione Abruzzo verso i soggetti più fragili e le persone più bisognose”. Da parte dell'amministrazione e in particolare del sindaco Carlo Masci e dell'assessore alle politiche sociali Adelchi Sulpizio, l'impegno assunto è quello di redarre un piano sociale che tenga conto dei cambiamenti intercorsi e dei bisogni dei cittadini, che quindi sia efficace ma anche innovativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, un piano sociale da 400 milioni per contrastare le fragilità socio-economiche

IlPescara è in caricamento