menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prefettura, sit-in dei lavoratori per chiedere il rinnovo dei contratti

Interessati i settori delle pulizie, della ristorazione e dei pubblici esercizi. La protesta si è tenuta questa mattina. Ondifero (Filcams Cgil): "Si parla di un problema che riguarda un milione e mezzo di persone in Italia"

Sit-in questa mattina, davanti alla Prefettura di Pescara, per avere risposte certe sui contratti nazionali di cui attendono il rinnovo da tre, in alcuni casi anche da sei anni.

"Si parla di un problema che riguarda un milione e mezzo di persone in Italia - dice Luca Ondifero, Filcams Cgil - che non hanno un contratto collettivo nazionale rinnovato, scaduto da tempo, con salari fermi. Persone che vivono condizioni difficili e che, spesso dipendenti di imprese piccole, hanno difficoltà a rivendicare i propri diritti. Vogliamo arrivare alla sottoscrizione di un contratto collettivo nazionale che dia risposte alle esigenze di questi lavoratori".

Nella nostra città sono scesi oggi in piazza i rappresentanti degli oltre 35.000 lavoratori in Abruzzo nei settori pulizie, ristorazione collettiva, pubblici esercizi, farmacie, terme, agenzie di viaggio.

"Il problema vero è che adesso potrebbe essere a rischio la rappresentanza sui vari settori in cui si fa fatica a rinnovare i contratti, ad eccezione del commercio", ha avvertito Mario Miccoli della Uil Abruzzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento