Politica

Porto, Di Pietrantonio (Pd) avverte: "E' destinato a morire"

Il capogruppo Pd Di Pietrantonio assieme al consigliere Diodati lancia l'allarme in merito alla situazione del Porto di Pescara, dopo le ultime disposizioni della Capitaneria. "Sta morendo"

Il capogruppo Pd Di Pietrantonio assieme al consigliere Diodati lancia l'allarme in merito alla situazione del Porto di Pescara, dopo le ultime disposizioni della Capitaneria di Porto riguardante la navigazione e la sicurezza, con la riduzione della navigazione a causa della mancata effettuazione del dragaggio del fondale.

"Si è definitivamente delineata, ormai, una situazione non più tollerabile nella totale indifferenza di chi ha il dovere di prendere decisioni e di assumersene le responsabilità affinché il porto di Pescara torni ad essere agibile e sicuro. Ma sembra che qualcuno  abbia già deciso, nei fatti, la chiusura definitiva del porto" dichiarano gli esponenti comunali del PD che parlano da parte dell'amministrazione di dichiarazioni inutili e prive di fondamento.

"Il sindaco di Pescara deve esercitare tutta la sua autorità, conferitagli dalla legge e dai cittadini, affinché si eviti questo grave danno per la Città. C’è bisogno di salvare l’economia e i tanti posti di lavoro che gravitano attorno all’attività portuale" ammonisce Di Pietrantonio, che chiede dunque interventi tempestivi ed urgenti, valutando soluzioni efficaci e definitive, considerando che i fondi per il dragaggio fino ad ora ottenuti, secondo il PD, serivranno per un intervento temporaneo ed incompleto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, Di Pietrantonio (Pd) avverte: "E' destinato a morire"

IlPescara è in caricamento